Ecco i sintomi e i pericoli dovuti alla mancanza di calcio

Da bambini, mamma e papà ci dicevano spesso di bere il latte per rafforzare e far crescere le ossa. Quando si è adulti, invece, non c’è nessuno a ricordare l’importanza del calcio, a meno che il medico curante non si renda conto di una carenza.

La comunità medica consiglia una dosa giornaliera di di 1.000mg per donne e uomini tra 19 e 50 anni. Le donne over 50 dovrebbero invece assumere 1.200mg al giorno; la stessa dose è consigliata per gli uomini over 70.

La carenza di calcio è pericolosa, dato che può causare il rilascio di un ormone noto come PTH. Questo ormone lesiona con il tempo il tessuto osseo con lo scopo di bilanciare il basso livello di calcio nel sangue.

Se per lungo tempo si soffre di una carenza di calcio, si è maggiormente esposti al rischio di osteoporosi.

Per intervenire, però, è necessario conoscere i sintomi della carenza di calcio! Di seguito un elenco dei sintomi che il nostro organismo utilizza per avvisarci.

Crampi alle gambe

Un calo dei livelli di calcio causa spasmi ai nervi. La carenza di calcio è una delle più comuni cause per i crampi notturni alle gambe.

Formicolio

Un altro effetto della carenza di calcio è il formicolio nonché gambe e braccia che si addormentano.

Carie

Quando l’organismo non è dotato di una quantità sufficiente di calcio per funzionare correttamente, sarà costretto a cercarlo altrove… e i denti sono la preda principale.

Unghie squamate

Se le unghie cominciano a squamarsi, a dividersi in strati prima di cadere, molto probabilmente non stiamo assumendo abbastanza calcio. Mangiamo più latticini e verdure verdi dalle foglie verdi (sono quelle che contengono più calcio).

LEGGI ANCHE:  10 sintomi che indicano la presenza di parassiti intestinali. Ed ecco come intervenire

Insonnia

Il calcio stimola la produzione della melatonina. I livelli di calcio, inoltre, aumentano durante il sonno. La difficoltà nell’addormentarsi e l’insonnia potrebbero dunque essere un sintomo della carenza di calcio.

Postura scorretta

Quando le ossa sono indebolite dalla carenza di calcio, un altro sintomo chiaro è la postura dello scheletro. Se tendiamo ad inclinare le spalle in avanti, ad incurvarci, sarà meglio indagare sui livelli di calcio nel sangue.

Perdita di memoria

La carenza di calcio può avere conseguenze anche di tipo neurologico, come perdita di memoria e allucinazioni.

Ictus

Come appena detto, il calcio è necessario per le corrette funzioni neurologiche. Tra le più gravi conseguenze della carenza di calcio c’è il rischio di ictus.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...