Sonnolenza diurna? Scopri quali ne possono essere le cause

sonnolenza diurna scopri quali ne Stanchezza sonnolenza diurna

Sonnolenza diurna? Scopri quali ne possono essere le cause

Sonnolenza diurna? Scopri quali ne possono essere le cause. Se ci capita spesso di appisolarci durante il giorno, faremmo bene a parlarne al nostro medico.

sonnolenza diurna scopri quali ne Stanchezza sonnolenza diurna

Si tratta di un sintomo che però non va confuso con episodi di stanchezza o spossatezza. È chiaro che le due situazioni possono anche coesistere, ma non sono la medesima cosa. Distinguere una sintomatologia dall’altra è essenziale per una diagnosi corretta.

Quando la sonnolenza diurna non è riconducibile a una motivazione precisa (per esempio non si è dormito la notte prima oppure abbiamo svolto un pesante esercizio fisico), si parla di Eccessiva Sonnolenza Diurna, in sigla ESD.

La sonnolenza diurna

Le cause di uno stato di sonnolenza durante il giorno possono essere svariate. Può essere, per esempio, che non riposiamo abbastanza e naturalmente deve trattarsi di una routine, non di un episodio momentaneo. Questa di solito è la spiegazione più comune. In questo caso dobbiamo riuscire a modificare in maniera stabile le nostre abitudini di riposo.

Se poi non ci sono di mezzo malattie e/o medicine, una possibile causa della sonnolenza diurna può essere un disturbo del ritmo del sonno, che può manifestarsi con la fatica a prendere sonno, con un sonno spesso interrotto e con altri problemi legati alla qualità del sonno.

Può giocare un ruolo anche la sindrome da stanchezza cronica. Di solito in questi casi la sonnolenza durante il giorno si accompagna a una stanchezza irrimediabile, dolori muscolari e/o articolari, mal di testa, faringite, problemi di memoria. A essere afflitte da questa sindrome sono per lo più le donne tra i trenta e i quarant’anni.

LEGGI ANCHE:  Il pane blu che fa bene. A Pisa realizzato un pane della salute fatto con super lieviti e farina blu

Attenti ai farmaci

Questa condizione può essere provocata anche da alcuni farmaci, come ad esempio quelli che vengono prescritti ai malati di Parkinson.

Gli stessi sintomi, però, possono essere provocati anche dagli antistaminici di prima generazione, dai FANS (antinfiammatori non steroidei) e da alcuni psicofarmaci (per esempio le benzodiazepine).

Sonnolenza diurna e diabete

La sonnolenza diurna può dipendere anche dal diabete, si cui è uno dei sintomi tipici. Può accompagnarsi anche a sintomi come insonnia (notturna), risvegli multipli, gambe senza riposo, prurito, apnee notturne e frequente bisogno di urinare.

Ipotiroidismo

Può essere anche un sintomo di un ipotiroidismo. In questa ipotesi può accompagnarsi ad altri campanelli d’allarme, come ad esempio, aumento di peso, pelle secca, unghie deboli, disturbi della memoria, depressione, gozzo, irregolarità del ciclo, dolori ai muscoli e/o alle articolazioni.

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...