Squat: l’esercizio che modella gambe e glutei in una settimana

lo squat glutei tonici in una settimana

Squat: l’esercizio che modella gambe e glutei in una settimana.

Come sappiamo bene, tra gli esercizi a corpo libero lo squat è uno dei migliori per rassodare e tonificare le gambe e il glutei. Si tratta di un esercizio davvero completo, che costringe a lavorare su un gran numero di muscoli e che, se praticato, con costanza, può dare risultati davvero stupefacenti.

Qui di seguito ti spieghiamo cinque varianti dello squat che possono aiutarti a ottenere risultati ancora più completi.

Di seguito ti suggeriamo 5 tipi di squat per diversificare i tuoi esercizi per i glutei.

Squat: l’esercizio che modella gambe e glutei in una settimana

Lo squat bulgaro. È una via di mezzo tra lo squat classico e il lunge (con l’affondo alternato della gamba all’indietro). Probabilmente è tra tutti l’esercizio che più stimola i glutei.

Si parte all’impiedi, ma con una gamba il cui piede è trattenuto dietro di noi all’altezza del ginocchio (si può poggiarlo sopra una sedia). Si tratta di piegare la gamba che tocca terra a novanta gradi: così facendo il ginocchio dell’altra arriva anch’esso a toccare terra e così via alternativamente.

Lo squat ATG. È uno squat normale, ma con la differenza che il sedere arriva a toccare terra (o dovrebbe: ATG vuol dire infatti “Ass to Ground”). La sfida è riuscire a portare il nostro didietro il più possibile vicino al pavimento. Attenzione alle ginocchia, questo esercizio le impegna molto.

Lo squat goblet. È uno squat frontale, ma lo si esegue tenendo un peso in mezzo alle mani, in verticale, come fosse un calice (goblet), per l’appunto.

Lo squat col salto. Va anche sotto il nome un po’ pretenzioso di squat pliometrico. La sua particolarità è che prevede un salto su entrambe le gambe quando si torna alla posizione verticale dopo il piegamento sulle ginocchia.

LEGGI ANCHE:  Come ottenere un vitino da vespa in pochissimo tempo: gli esercizi più adatti

Lo squat overhead. Come dice il nome, prevede di effettuare lo squat sollevando nel contempo un bilanciere sopra la testa. È chiaro che si tratta di un esercizio da non prendere assolutamente alla leggera. Fatelo solo sotto la supervisione di un trainer esperto.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...