Stellaria, cresce spontanea e ha mille proprietà benefiche. Non potrai più farne a meno!

La stellaria, chiamata anche centocchio è un’erba spontanea facilmente reperibile nei campi, negli orti e nei campi. Questo tipo di erba crea a terra dei fiorellini di colore bianco che ricordano delle stelline di piccole dimensioni.

Da questo, il nome alla pianta che però si può anche chiamare centocchio. Più raramente viene chiamata erba paperina o erba gallinella. Il motivo? Pare che quest’erba piaccia agli avicoli, soprattutto alle galline.

La stellariapuò anche crescere nei giardini e negli orti, ma va tenuta sotto controllo perché ha una crescita rapida. Ha un fusto ascendente, ramoso e foglioso. Le foglie sono lineari-lanceolate, la infiorescenza apicale e peduncolata.

La pianta cresce preferibilmente nei posti dove c’è maggiore umidità ed in luoghi freschi, per lo più in ombra. Le foglie sono reperibili un po’ tutto l’anno. Quali sono le principali proprietà benefiche, quali i benefici? Scopriamolo insieme.

La stellaria, importanti proprietà benefiche

Iniziamo subito col dire che questa erba spontanea è ricca di vitamina C e vitamine del gruppo B. Ma non finisce qui, contiene anche tanti sali minerali, tra cui potassio, sodio e magnesio.

Tutto ciò fa si che la pianta abbia delle importanti proprietà astringenti, carminative, diuretiche, lassative, espettoranti e vulnerarie o cicatrizzanti. Interessanti anche le proprietà diuretiche e questo fa si che può essere utilizzata per contrastare la ritenzione idrica.

Si può anche utilizzare per disintossicare e purificare i reni ed il fegato. In questi casi, si potrà assumere due volte al giorno come tisana. Trattandosi di un’erba lenitiva e rinfrescante, viene spesso utilizzata per applicazioni topiche.

In questo caso, agisce depurando la pelle e lenendo piccoli arrossamenti e pruriti. In caso di intestino pigro e stipsi, la stellaria si può usare in caso di problemi di anemia alimentare o problemi di artrite. Questa erba spontanea, è utile per trattare reumatismi, dolori articolari, disturbi legati alla digestione e per favorire il transito intestinale.

LEGGI ANCHE:  Omega 3: proprietà, benefici e dove si trovano

Articolo revisionato dalla Biologa Nutrizionista Maria Di Bianco

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...