Redazione Contatti Impostazioni Privacy

Storia di Nilde, stasera su RAI 1 la docu-fiction su Nilde Iotti a 20 anni dalla scomparsa della prima presidente della Camera.

Pubblicità

Stasera, su RAI 1, andrà in onda “Storia di Nilde”, la docu-fiction sulla vita politica e privata di Nilde Iotti, a 20 anni e un giorno dalla scomparsa.

La Iotti è stata la prima donna presidente della Camera. Il mandato, per tre legislature tra il 1979 (20 giugno) e il 1992, è stato il più lungo nella storia della Repubblica.

Pubblicità

La Iotti fu anche una delle 21 donne che parteciparono all’Assemblea Costituente nel 1946. Per tutto questo rappresenta una figura importante per l’emancipazione femminile in Italia.

La docu-fiction vedrà la protagonista interpretata da Anna Foglietta. Prodotta da Gloria Giorgianni per Anele in collaborazione con Rai Fiction, è diretta da Emanuele Imbucci.

Nel cast troviamo anche Francesco Colella, che interpreta segretario generale del PCI Palmiro Togliatti. Nilde Iotti, benché avesse 27 anni di meno, gli fu legata dal 1946. Lui morì il 21 agosto 1964.

Poi vedremo Linda Caridi (Rosanna) e Vincenzo Amato. L’attore interpreta Enrico Berlinguer. Vogliamo ricordare che quest’ultimo è stato segretario generale del PCI dal 1972 fino alla propria morte, l’11 giugno 1984.

La docu-fiction è realizzata utilizzando video storici e testimonianze di rilievo. “Prende liberamente spunto”, spiega un articolo dell’ufficio stampa di RAI.it, da un fatto realmente accaduto: Nilde Iotti risponde personalmente alla lettera di una ragazza, Rossana (nome di fantasia), che le racconta dell’atteggiamento “dittatoriale” subito dal fidanzato.

La giovane aveva scritto al settimanale “Avanguardia” della Federazione Giovanile Comunista Italiana, ricevendo da Nilde un incoraggiamento a prendere in mano le redini della propria vita.

Il filo conduttore della storia sarà proprio il rapporto (immaginario) che si creerà tra stessa Nilde e Rossana.

Pubblicità

Nel lavoro che vedremo stasera, ovviamente politico e privato di Nilde Iotti s’intrecciano. Vengono evidenziate le sue battaglie più importanti Una su tutte? L’aver convinto Enrico Berlinguer, nel 1974, a garantire il sostegno del PCI al “no” per il referendum per abrogare la Legge sul divorzio (1 dicembre 1970).

Sopra abbiamo parlato delle testimonianze illustri su Nilde Iotti. Le hanno rilasciate tra gli altri il Presidente emerito della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano; la figlia adottiva Marisa Malagoli Togliatti; il portavoce di Nilde Giorgio Frasca Polara e la biografa Luisa Lama. Inoltre la Presidente della Fondazione Iotti Livia Turco, l’ex Presidente del Consiglio Giuliano Amato, l’ex direttore de l’Unità e deputato comunista Emanuele Macaluso.

La docu-fiction si conclude con lo storico discorso di Nilde Iotti dopo la sua nomina a Presidente della Camera.


Potrebbe interessarti anche...