Strategie antirughe: il collagene marino, miti e realtà

scopri il collagene marino

Strategie antirughe: il collagene marino, miti e realtà.

Il collagene si può definire come l’impalcatura proteica che sostiene molti organi e tessuti dell’organismo. Detto in termini molto riassuntivi, il collagene è una delle sostanze (altre sono l’elastina e l’acido ialuronico) che assicura alla pelle elasticità, tonicità e brillantezza.

Col passare degli anni, però, com’è inevitabile, questa sorta di impalcatura naturale perde di efficacia, perché l’organismo non è più in grado di riparare i danni come accade quando si è ancora in età giovanile.

Ci si può chiedere, a questo punto, se non si possa porre rimedio a questo processo naturale fornendo all’organismo collagene dall’esterno. Qui di seguito parliamo appunto di questo.

Strategie antirughe: il collagene marino, miti e realtà

Si può dire che il collagene marino idrolizzato da questo punto di vista rappresenti la soluzione ideale per porre rimedio al graduale e inesorabile deterioramento delle fibre di collagene di produzione endogena.

Ma che cos’è il collagene marino?

Come il nome può suggerire, si tratta di un prodotto che deriva dai pesci, ovvero, più esattamente, è un estratto dal loro tessuto connettivo. Viene anche chiamato gelatina di pesce, ma il nome è improprio, perché “gelatina” suggerisce l’idea di un gelificante o addensante, che quasi sempre sono di origine vegetale, mentre il collagene viene esclusivamente da fonti animali.

Insomma: il collagene è una sostanza proteica che viene prodotta dall’organismo e che abbonda nella pelle, nelle ossa, nei muscoli, nei tendini e nei legamenti.

La logica dietro l’azione del collagene marino è che questa sostanza dovrebbe “mimare”, imitare biologicamente cioè, l’azione del collagene naturale (quello endogeno).

LEGGI ANCHE:  Curare un bonsai: mini guida su tutto quello che c'è da sapere!

In particolare, come integratore il collagene marino è molto efficace per: la bellezza della pelle; per i suoi effetti positivi sulle cartilagini; per la sua azione antirughe; perché favorisce una più rapida guarigione dalle ferite; perché favorisce il riformarsi del tessuto osseo.

Contro il foto-invecchiamento

Il collagene idrolizzato, in particolare, mostra efficacia nella riparazione dei danni che la pelle subisce per il cosiddetto foto-invecchiamento, che col tempo porta a un indebolimento dell’impalcatura di sostegno dei tessuti costituita per l’appunto dal collagene.

In particolare, prendere collagene per bocca (come integratore) può dare questi risultati: una pelle più idratata e compatta; una pelle più elastica; più protetta dai raggi ultravioletti; una riduzione delle rughe.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...