Struffoli un classico di Natale: Ricetta Napoletana

Gli struffoli, sono un dolce tipico della tradizione natalizia Napoletana, sono delle palline di pasta fritte e ricoperte di miele, decorate con canditi e zuccherini colorati.

La loro semplicità li rende adatti in molte situazioni, dalla merenda ad un dopocena, inoltre sono davvero facili da preparare.

Vediamo come farli.

Ingredienti per gli struffoli Napoletani

  • 250 grammi di farina,
  • 2 uova,
  • 1 cucchiaio di zucchero,
  • 40 grammi di burro,
  • 20 ml di liquore all’anice,
  • la buccia di un’arancia,
  • 1 pizzico di sale,
  • olio di semi per friggere,
  • 250 grammi di miele,
  • una manciata di zuccherini colorati,
  • una manciata di canditi.

Preparazione dell’impasto per gli struffoli Napoletani

In un contenitore mettiamo la farina, le uova, lo zucchero, il liquore all’anice, la buccia grattugiata di un’arancia, il pizzico di sale e il burro che avremo precedentemente fuso e fatto intiepidire.

Impastiamo tutto direttamente con le mani, lavoriamo fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo, poi copriamo il contenitore con un panno umido per almeno una mezz’oretta.

Trascorso il tempo, portiamo l’impasto su un tavolo di lavoro infarinato, dividiamolo in parti uguali e da ognuna ricaviamo dei rotolini spessi circa un centimetro, da questi piccoli rotoli tagliamo delle porzioni anch’esse di un centimetro. Alla fine dovremo trovarci con tanti quadratini simili agli gnocchi, nella tradizione vanno cotti con questa forma , ma se abbiamo tempo possiamo anche trasformarli in tante palline, gioverà alla presentazione.

Cottura degli struffoli Napoletani

In una casseruola mettiamo dell’abbondante olio, portiamolo a temperatura e poi tuffiamo dentro gli struffoli. Non devono cuocere molto, 3-4 minuti, saranno pronti quando avranno raggiunto una leggera duratura.

LEGGI ANCHE:  Rotolini nutella e mascarpone: facilissimi, velocissimi, buonissimi!

Una volta cotti mettiamoli a scolare su della carta assorbente.

Quando saranno sgocciolati, possiamo procedere alla copertura oppure, se non vogliamo servirli il giorno stesso , li mettiamo in un contenitore a chiusura ermetica e si conserveranno per una settimana, all’occorrenza li tiriamo fuori e li ricopriamo di miele, come vedremo tra poco, come fossero appena fatti.

Copertura di miele degli struffoli Napoletani

In un contenitore sufficientemente grande da contenere anche gli struffoli, mettiamo a sciogliere i 250 grammi di miele, quando sarà ben caldo inseriamo gli struffoli e la frutta candita. Mescoliamo delicatamente fino a che miele e canditi non hanno completamente ricoperto i dolci. Togliamo dal fuoco e versiamo su un piatto da portata, attendiamo qualche secondo che intiepidisca e decoriamo con degli zuccherini colorati.

Come dare la forma agli struffoli Napoletani

La tradizione vuole che questi piccoli dolci vengano sovrapposti l’uno a l’altro come a formare una piccola cupola. Noi possiamo “montarli” in modo da creare una sorta di piccola piramide, che dia l’impressione di un albero, se ci riesce bene in cima possiamo inserire una stellina di zucchero.

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...