Tavolette per il WC fai da te: super economiche ed efficaci, da provare!

tavolette per il wc fai pastiglie di bicarbonato fai da pastiglie gabinetto 1200x631 1

Avete mai pensato di creare delle tavolette per il WC? Si tratta di un’alternativa valida ai prodotti chimici che si trovano in commercio.

tavolette per il wc fai pastiglie di bicarbonato fai da pastiglie gabinetto 1200x631 2

Queste pastiglie di bicarbonato di sodio sono una validissima alternativa ai prodotti chimici. Potete realizzarle con ingredienti facilmente reperibili.

Optate per le pastiglie di bicarbonato di sodio per sostituire la candeggina e altre sostanze nocive. Servono a proteggere dai batteri e a disinfettare, proliferare ed eliminare i cattivi odori. Mettete anche una sola pastiglia dentro i servizi igienici per poter godere della freschezza del bagno fino a tarda sera.

Curiose di sapere queste pastiglie? Scopriamolo insieme!

Tavolette per il WC: ingredienti e preparazione

Per preparare queste pastiglie, procuratevi:

  • acido citrico in polvere, 85 g
  • bicarbonato di sodio, 200 g
  • oli essenziale di:
    • lavanda, 40 gocce
    • limone, 45 gocce
    •  menta peperita, 40 gocce

Versate il bicarbonato di sodio e l’acido citrico in polvere dentro una ciotola molto capiente. Aggiungete gli oli essenziali, unendoli al composto direttamente oppure spruzzandoli con un flacone spray.

Mescolate tutto e fate aderire gli oli agli altri ingredienti fino ad ottenere un impasto denso. Volendo, potete anche inumidire il composto con dell’acqua oppure aggiungendo degli oli essenziali.

Trasferite il nuovo composto all’interno di stampini oppure modellateli a vostro piacimento. Lasciate asciugare dalle 24 alle 48 ore.

 

Come conservare le pastiglie e le cause del cattivo odore

Una volta pronte, potete conservare le pastiglie di bicarbonato di sodio dentro una scatola ermetica per preservare gli aromi degli oli essenziali. Utilizzatele almeno tre volte a settimane e aggiungete una pastiglia alla toilette, lasciandola agire qualche istante poi risciacquate.

La causa più comune del cattivo odore del wc è il livello dell’acqua che potrebbe essere troppo basso, questo lascia la strada libera agli odori che provengono dallo scarico. Ogni tanto, dunque, tirate lo sciacquone per fare in modo che il sifone si riempia nuovamente.

LEGGI ANCHE:  Vongole: pulirle dalla sabbia con il semplice metodo della farina

Inoltre, nella stagione invernale, aggiungete del liquido antigelo per evitare che l’eventuale formazione di ghiaccio impedisca il deflusso corretto, generando i cattivi odori.

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...