Ti lucido lo scolapiatti senza fatica | Con questo metodo torna come nuovo!

come pulire lo scolapiatti della AdobeStock 122367897

In cucina sono tanti gli elementi che possono essere particolarmente pericolosi perché accumulano sporco e batteri. Alcuni di essi, inoltre, possono essere attaccati dal calcare. Tra i principali troviamo sicuramente lo scolapiatti.

Si tratta di un oggetto che di solito è in acciaio, anche se può essere acquistato anche in plastica, e che va particolarmente curato e pulito a dovere. Vediamo alcuni consigli utili per pulire al meglio il nostro scolapiatti!

come pulire lo scolapiatti della AdobeStock 122367897

 

Pulire lo scolapiatti: ecco come!

Una delle soluzioni più antiche e utili per pulire lo scolapiatti è il sapone giallo. Si tratta di un sapone che non è efficace solo per gli indumenti, ma anche per diversi elementi in cucina. Per poterne fruire basterà prendere una pallina di questo sapone e cercare di farla aderire su una spugnetta da cucina. Cominceremo poi a strofinare lo scolapiatti e noteremo che dopo averlo sciacquato sarà splendente!

L’aceto bianco, poi, torna ancora una volta in nostro aiuto. Questo elemento plurifunzionale è sensazionale anche per pulire lo scolapiatti: utilizziamolo sulla spugnetta ed eliminiamo tutte le macchie in pochissimo tempo. Potrebbe essere necessario lasciarlo agire qualche minuto.

Stesso discorso vale per il bicarbonato di sodio. Un prodotto prezioso che può essere anche utile per far brillare lo scolapiatti: basterà mescolarlo con l’acqua e creare una sorta di pasta, molto densa, la quale potrà essere poi spalmata anche sulla spugnetta. Risciacquiamo il tutto ed il gioco è fatto!

Tornando ai saponi, oltre a quello giallo possiamo servirci del sapone di Marsiglia. In questo caso possiamo sfruttare non solo le caratteristiche funzionali, ma anche il profumo che verrà poi sparso per tutte le superfici interessate.

LEGGI ANCHE:  Il cocktail brasiliano: scopri come si fa la Caipirinha

Sciogliamo qualche scaglia di sapone di Marsiglia con dell’acqua calda, poi appoggiamo il composto sulla spugnetta e se vogliamo aggiungiamo anche del bicarbonato di sodio. Dopo aver strofinato accuratamente la superficie, risciacquiamo e noteremo un magnifico risultato: lo sporco sarà sparito!

Metodo alternativo

C’è poi un metodo alternativo che potrebbe risultare molto efficace, specie se non abbiamo a disposizione altri prodotti. Stiamo parlando dell’utilizzo del succo di limone, un prodotto che ha delle proprietà molto simili a quelle dell’aceto bianco.

E’ in grado di rimuovere anche le macchie più ostinate e soprattutto è capace di infondere un profumo pazzesco alle superfici. Ci basterà filtrare il succo di un limone grande, poi aggiungere un mezzo bicchiere di aceto bianco, ma anche aceto di mele, se vogliamo, e utilizzare subito la soluzione.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...