Redazione Contatti Impostazioni Privacy

Ti sei mai chiesto “perché le zanzare pungono solo me”? Ecco 7 motivi per cui ti prendono di mira di più rispetto ad altri

Pubblicità

Vi sembra che le zanzare ce l’abbiano in particolare con voi? Beh, sappiate che potrebbe non essere solo una vostra paranoia.

Le ultime ricerche mostrano infatti che le zanzare effettivamente preferiscono certe persone invece di altre.

Se qualcuno una volta vi ha detto che la vostra pelle “è troppo dolce” per le zanzare, probabilmente quella persona non sapeva quanto fosse andata vicina alla verità.

Per lo meno questo è quello che pensa un ricercatore dell’università statunitense della Florida, il professor Jonathan Day.

“Alcune persone – spiga infatti Day – emanano certi composti chimici dalla loro pelle in maggiore quantità rispetto agli altri. Per esempio l’acido lattico, che attrae le zanzare. E c’è anche la prova che certi gruppi sanguigni le attirano più di altri”.

Pubblicità

Il gruppo sanguigno naturalmente è determinato geneticamente e se certi gruppi attirano le zanzare più di altri, è ovvio che ci si può fare abbastanza poco.

Ma dalla genetica dipendono anche altri fattori rilevanti per la nostra “appetibilità” agli occhi delle zanzare. Per esempio il nostro tasso metabolico, ovvero la quantità di biossido di carbonio (CO2) che rilasciamo nell’ambiente per il semplice fatto di respirare e bruciare energia.

S’è visto infatti che le zanzare usano la CO2 come principale strumento per identificare i loro possibili bersagli. Tutti i vertebrati la producono e quindi si tratta di un marcatore biochimico assolutamente prezioso per le zanzare.

È vero che possiamo intervenire sul metabolismo con la dieta e l’esercizio fisico, ma solo fino a un certo punto. Questo perché, come si diceva, la produzione di CO2 è determinata geneticamente.

Tra quanti emanano più CO2 di altri ci sono per esempio le persone sovrappeso e le donne incinte.

La quantità di biossido può poi aumentare col consumo di alcool e con l’esercizio fisico. Andare in palestra e poi bere una birra è quindi la ricetta perfetta per farsi aggredire dalle zanzare.

Fare esercizio fisico, com’è noto, aumenta anche la quantità di acido lattico rilasciato dai muscoli e come abbiamo già notato anche l’acido lattico è tra i marcatori sfruttati dalle zanzare per tormentarci.

Se sulla quantità di anidride carbonica o di acido lattico che emaniamo possiamo fare poco o nulla, altri fattori però possiamo controllarli.

Pubblicità

Se per esempio vestiamo di chiaro, c’è meno possibilità che veniamo individuati. Inoltre è meglio non muoversi troppo. Muoversi molto, gesticolare, sono il modo migliore per farsi notare.


Potrebbe interessarti anche...