Togli le incrostazioni con questo semplice trucco: recipiente sgrassaforno

il metodo della ciotola che AdobeStock 379851414

Togli le incrostazioni con questo semplice trucco: recipiente sgrassaforno

La pulizia del forno è da sempre motivo di stress e fatica, in quanto le incrostazioni sono spesso ostinate e difficili da togliere. Oggi vi sveliamo un metodo, quello della ciotola o di qualsiasi altro recipiente, che vi farà risparmiare tempo e non dovrete mettervi a strofinare per ore, prima di ottenere il risultato desiderato. Vediamo ora in cosa consiste questo piccolo escamotage!

Togli le incrostazioni con questo semplice trucco: recipiente sgrassaforno

Di fondamentale importanza è non far raffreddare completamente il forno al momento della pulizia, in quanto sarà poi difficile togliere le incrostazioni più ostinate. Per la finitura è consigliabile poi l’utilizzo di un panno umido in microfibra sempre con il forno non freddo.

Togli le incrostazioni con questo semplice trucco: recipiente sgrassaforno

Gli ingredienti necessari sono:

  • acqua
  • recipiente adatto al forno di media grandezza
  • aceto bianco due bicchieri

Procedimento

Prima di procedere con la pulizia del vostro forno è necessario che sia completamente vuoto, griglie comprese e teglie comprese. Poi dovete accenderlo a 180°. Nel frattempo fate bollire un pentolino di acqua e procuratevi una ciotola da forno capiente. Una volta che l’acqua ha raggiunto il bollore, dovete versare nel pentolino anche l’aceto.

A questo punto mescolate per bene e versate il composto nel recipiente. Poi facendo molta attenzione, ponete la ciotola nel forno che avete riscaldato e lasciate agire per una mezz’ora. Il potere sgrassante dell’aceto si espanderà all’interno, rendendo più semplice la pulizia del forno. L’evaporazione del composto arriverà a raggiungere anche i punti più difficili.

Riuscirete in questo modo a far risplendere il vostro forno, liberandolo da tutte le incrostazioni. Ovviamente non dovete pulire il forno quando è bollente, ma aspettare che sia tiepido. Non fatelo raffreddare perché vanifichereste il lavoro appena fatto con la ciotola. Vi raccomandiamo di pulire il forno con i guanti, utilizzando l’acqua rimasta nella ciotola.

LEGGI ANCHE:  Idee fai da te per Natale: 15 soluzioni geniali per facilitarsi la vita sotto le feste.

Potete inoltre sostituire l’acqua e aceto con le seguenti alternative:

  • Succo di limone: prendete il succo di due limoni e mettetelo in uno spruzzino con dell’acqua calda. Procedete alla pulizia del forno e delle zone particolarmente incrostate.
  • Bicarbonato di sodio: utilizzando questo elemento naturale prendete una ciotola e mettete tre cucchiai di bicarbonato e un po’ di acqua, mescolando con cura fino a formare una pasta che metterete poi sulla superficie di una spugna. Strofinate energicamente il forno per eliminare le incrostazioni;
  • Sale e bicarbonato: il procedimento è quello appena descritto, ma in aggiunta potete mettere anche il sale fino da cucina. Le quantità sono mezzo bicchiere di sale e mezzo di bicarbonato. Mettete l’acqua e preparate il composto.

il metodo della ciotola che AdobeStock 207447834

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...