Tonno, è pieno di mercurio: Dovete assolutamente fare attenzione soprattutto a questo tipo | Lo mettiamo sempre in tavola!

tonno e pieno di mercurio 4

Il tonno è uno degli alimenti classici per le nostre amatissime ricette estive. Si sposa bene con l’insalata di verdure fresche o di riso, con il cous cous, con la pasta fredda o calda, accompagna pizze e focacce ed è superlativo nei panini, con un filo di maionese, due fette di pomodoro e una foglia di lattuga.

Ed è pratico, apriamo la scatoletta, lo sgoccioliamo ed è subito pronto per essere utilizzato come meglio preferiamo. Ma siamo certe che sia anche salutare e benefico per il nostro organismo?

Non sempre, spesso troppo spesso, contiene alte dosi di mercurio. Uno in particolare risulta contaminato. Curiose di scoprire quale? Iniziamo!

tonno e pieno di mercurio 4

Tonno, è pieno di mercurio: attenzione soprattutto a questo tipo!

Prima di tutto è bene sapere che esiste più di una specie di tonno:

  • a pinne gialle (Thunnus albacares),
  • bianco (Thunnus alalunga),
  • rosso (Thunnus thynnus).

I primi due, una volta pescati, sono per lo più destinati ad essere inscatolati nelle classiche lattine o nei barattoli di vetro. Sono animali piuttosto piccoli, che contengono una quantità media di mercurio, per cui andrebbero consumati due volte a settimana al massimo.

Il terzo è il re del sushi, del sashimi e delle tartare, viene ritenuto il più pregiato perché destinato al consumo a crudo, ma non è tutto oro ciò che luccica. Si tratta, infatti, di un pesce lungo fino a 3 metri che arriva a pesare anche 500 kg. Vive nel Mediterraneo e si nutre di un’elevata quantità di pesci più piccoli. Essendo il mercurio presente ovunque nelle nostre acque, più un animale marino è grande, più alta sarà la percentuale contenuta. Ecco perché sarebbe opportuno evitare di acquistare questo determinato tipo di tonno, anche chiamato pinna blu. Spesso, infatti, può essere commercializzato in scatola, sott’olio e al naturale.

LEGGI ANCHE:  Gli involtini di verza, gustosi e veloci come non li avete mai mangiati!

tonno e pieno di mercurio 5

Prediligete quindi quello a pinne gialle o bianco, è più piccolo e più giovane e non ha accumulato quantità tossiche di metalli pesanti.

Il punto è che questi ultimi possono intossicare il sistema neurologico, danneggiandolo.

Eppure, questo pesce è una fonte inestimabile di proteine e Omega 3, quindi indispensabile per la nostra salute. Ecco perché è importante scegliere la qualità giusta, oppure sostituirlo con altre specie più sane come il salmone (soprattutto se amate sushi, sashimi e tartare), le sardine in scatola, le acciughe, etc… non rinunciatevi, consumatelo consapevolmente!

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...