Torta soffice ai mandarini: assapora la stupenda nota agli agrumi

Assapora la stupenda nota agli agrumi: con la torta soffice ai mandarini.

A quasi tutti piace la nota aromatica e un poco esotica dei dolci agli agrumi. La torta soffice ai mandarini che ti proponiamo qui di seguito è perfetta, in questo senso, se sei tra quanti amano quel retrogusto agro, fresco e misterioso che sa di Sicilia, di Oriente, di spezie e genti lontane.

Si tratta di un dolce che si accorda benissimo con la stagione autunnale e anche coi rigori dell’inverno, perché impiega al meglio dei frutti di stagione dal profumo intenso e dal gusto inconfondibile.

Prepararla non è complicato e si può scegliere tra usare i mandarini a pezzi o più semplicemente impiegarne il succo e la buccia. Il risultato in tutti e due i casi è assolutamente degno di nota, specie se amate gli agrumi.

Assapora la stupenda nota agli agrumi: con la torta soffice ai mandarini

Gli ingredienti

Per sei persone ti servono: 350 grammi di farina doppio zero; 200 grammi di zucchero semolato; tre uova; otto mandarini; 120 millilitri di olio di semi (di arachide o di girasole); una bustina di estratto alla vanillina; una bustina di lievito vanigliato.

La preparazione

Si comincia coi mandarini. Innanzitutto si grattugia la scorza di due mandarini e si sbucciano gli altri. Poi si versano due o tre spicchi nella tazza del mixer e si fa andare per qualche secondo così da ottenere un composto perfettamente omogeneo.

Poi è la volta delle uova. Vanno sbattute insieme allo zucchero fino a che non si ottiene una spuma dal colore chiaro e dalla consistenza pressoché impalpabile.

A quel punto puoi aggiungere la scorza dei mandarini e un po’ alla volta anche anche il succo di mandarino che avrai appena spremuto. Continua a lavorare e aggiungi anche l’olio di semi, a filo. Sia l’olio che il succo di mandarino vanno uniti al composto poco per volta, se no le uova si smontano.

LEGGI ANCHE:  Muffin spinaci con mousse di robiola: l’antipasto super goloso!

Fatto ciò, è il momento di aggregare anche la farina doppio zero, la vanillina e il lievito: tutte polveri che avrai setacciato in precedenza per evitare grumi nell’impasto.

Anche le polveri vanno aggiunte un po’ alla volta, di modo che si incorporino per bene. Occorre lavorare il tutto per qualche altro minuto fino a che non si ha una massa densa e omogenea.

A questo punto prendi una tortiera di un 25 centimetri di diametro, la imburri, la infarini, e ci versi dentro l’impasto. Sopra ci disporrai gli spicchi di mandarino che avrai messo da parte in precedenza.

 

La cottura è in forno preriscaldato a 170 gradi per un tre quarti d’ora. Verso i 35/40 minuti sarà bene fare la classica prova stuzzicadenti. In ogni caso quando compare una scenografica doratura, di solito quello è segno che la torta è cotta a puntino.

Buon appetito!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...