Con questo trucco potrai veramente stare tranquillo… scommettiamo che solo in pochi lo conoscono?

Uscireste mai di casa completamente nudi? Per quasi tutte le persone questa circostanza rappresenterebbe un vero e proprio incubo da evitare in qualsiasi modo. Ci sentiamo a nostro agio solo quando siamo soli, tra le mura domestiche ma anche in luoghi pubblici che offrono una certa privacy.

Il tipico esempio è il bagno pubblico. Pur essendo un luogo non nostro, al quale chiunque può accedere, una volta chiusa la porta ci sentiamo protetti dalla privacy. Oggi però le vie della tecnologia sono infinite e sentirsi completamente al sicuro sembra ormai impossibile, un ricordo lontano che non tornerà più.

C’è tuttavia un trucco in grado di farci identificare anomalie che riguardano gli specchi dei luoghi pubblici… perché sì, anche l’innocua immagine riflessa di se stessi può celare un dispositivo-spia. No, non bisognerà smontare lo specchio per capire se qualcosa di anomalo si nasconde dietro: basta un semplice tocco!

Poggiamo il dito sullo specchio e analizziamo in pochi secondi l’immagine che si presenta. Se non riusciamo a “toccare” il riflesso del dito con il nostro dito “reale”, ma al contrario tra di loro si presenta uno spazio vuoto, allora bisogna porsi qualche domanda sulla natura di quello specchio!

Normalmente gli specchi mostrano il riflesso dell’immagine direttamente sulla loro superficie esterna, quindi toccando con la punta di un dito, dovremmo toccare il nostro riflesso senza alcuna interruzione di spazio, proprio come quando due dita reali si toccano.

Se invece c’è dello spazio tra noi e il riflesso dell’immagine, è probabile che si tratti uno specchio “particolare”. Ciò non vuol dire automaticamente che ci sia qualcosa di losco, tuttavia se ci troviamo in un ambiente che non ci convince molto, dove magari siamo finiti per una situazione di urgenza, è bene effettuare un ulteriore controllo.

LEGGI ANCHE:  Dormire diventa un lavoro: aziende assumono gli “sleepfluencer”.

Prendiamo il cellulare e accendiamo la torcia, puntandola contro lo specchio nella parte inferiore, in modo che non dia fastidio alla nostra vista. Se lo specchio nasconde qualcosa, con la torcia dovremmo essere in grado di osservare lo spazio che si trova dietro il vetro.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...