Un artista ha disegnato 11 suoi autoritratti sotto l’effetto dell’LSD per 9 ore di seguito per mostrarne gli effetti sul cervello

Siete curiosi di sapere cosa una persona prova dopo aver assunto delle droghe, ovvero l’LSD? Ma prima di vedere questo.. ecco alcune ricerche che si stanno svolgendo su questa sostanza psichedelica.
L’LSD aumenta la creatività e migliora la concentrazione secondo alcuni studiosi della Silicon Valley, gli effetti di piccole quantità di Lsd, una sostanza psichedelica diventata ultimamente popolare negli Stati Uniti, specialmente tra coloro che, per motivi lavorativi, hanno bisogno di una maggior concentrazione. Sono iniziati alcuni studi per verificare i benefici che ha questa sostanza sul nostro organismo.

Dall’altra parte, tuttavia, ricerche scientifiche sostengono che questa sostanza, provochi tutt’altro che benefici: i danni possono essere allucinazioni, attacchi di panico, ansia e psicosi. A cercare ora delle risposte sono i ricercatori della Beckley Fondation dell’Imperial College di Londra, che il 3 settembre scorso hanno dato il via a un nuovo esperimento per valutare se questa droga, assunta in piccole dosi, abbia davvero dei vantaggi sul nostro cervello, come per il trattamento della depressione.

Lo scienziato svizzero Albert Hofmann, che per primo ha sintetizzato l’Lsd nel 1936, ha iniziato ad assumerlo  in piccole dosi durante la sua vecchiaia. E chi lo assume in piccole dosi afferma di avere una maggiore concentrazione senza allucinazioni. “È diventato popolare nella Silicon Valley come un modo per aumentare la creatività e la produttività”, ha dichiarato Szigeti. “E con mia grande sorpresa ho trovato che non c’erano studi sul microdosaggio di questa sostanza. Eppure ci sono centinaia e centinaia di persone che esprimono esiti molto positivi, ma questo è un terreno completamente nuovo nella letteratura scientifica”. 

Precisiamo, tuttavia, che l’intenzione dei ricercatori è quella di comprendere gli effetti di piccole quantità di Lsd e non incoraggiare le persone a consumare questa sostanza. “Da quando ho conosciuto l’Lsd nel 1966, prima che fosse reso illegale, so del suo grande potenziale per la salute e il miglioramento cognitivo”, afferma Amanda Feilding, direttrice della Beckley Foundation. “Potrebbe forse offrire un miglioramento dell’umore: alcuni hanno riferito di aver combattuto la depressione, mentre altri dicono che li fa sentire più concentrati. Non si può e non si vuole incoraggiare la gente a prendere piccole dosi di Lsd, ma è interessante cercare di raccogliere sempre più dati scientifici”. E mentre la ricerca continua vediamo gli undici ritratti di questa artista.

LEGGI ANCHE:  Un artista ha ritratto i sentimenti e le emozioni per come sono davvero: vi faranno piangere

Innumerevoli artisti hanno sperimentato l’effetto delle droghe sul proprio lavoro. E’ stato condotto un esperimento, ispirato dalla serie ”Nine Drawings”, da parte del governo degli Stati Uniti nel 1950, in cui è stato chiesto di disegnare ad una ragazza dei suoi autoritratti sotto l’effetto dell’ LSD. Con 200μg di sostanza e più di nove ore di tempo ha disegnato 11 volte il suo volto. Guardate come cambiano i suoi disegni ore dopo ore sotto l’effetto della sostanza.

1. 15 minuti dopo l’assunzione

2. 45 minuti dopo

3. 1 ora e 45 minuti dopo

4. 2 ore e 15 minuti dopo

5. 3 ore e 30 minuti dopo

6. 4 ore e 45 minuti dopo

7. 6 ore dopo

8. 6 ore e 45 minuti dopo

9. 8 ore dopo

10. 8 ore e 45 minuti dopo

11. 9 ore e 30 minuti dopo (in ripresa)


FONTE: Boredpanda

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...