Un medico americano ha proposto una valida alternativa alla casa di riposo per anziani.

Quando le persone più importanti della nostra vita diventano anziane e vanno incontro alla malattia, a volte non c’è alternativa a ricorrere ad una casa di riposo. Purtroppo si tratta di ambienti poco familiari, dove lo spazio personale è ridotto e i “nonni” non si sentono a loro agio.

A fornire una soluzione è il dottor Kenneth Dupin, che per lunghi anni ha lavorato proprio nelle case di cura per anziani. In cosa consiste la soluzione? I membri anziani della famiglia potranno rimanere vicini ai loro cari, ma all’interno di una apposita casa in miniatura.

Questa “tiny house” è stata battezzata Casa della Nonna e, dopo averla acquistata, viene consegnata direttamente a domicilio, montata e pronta all’uso.

Si posizionano in giardino, sono arredate e attrezzate per le esigenze tipiche degli anziani. In questo modo tutti conservano la loro privacy e la loro indipendenza, ma con la tranquillità di avere aiuto e affetto a due passi da casa.

La Casa della Nonna si serve di soluzioni tecnologiche per offrire tutta l’assistenza necessaria. Elettricità, acqua e gas sono assicurate da un collegamento alla casa principale.

Gepostet von MEDCottage am Montag, 9. April 2012

All’interno dell’abitazione in miniatura c’è tutto: dalla cucina con tanto di lavastoviglie fino al bagno con doccia. Nonostante le dimensioni, la tiny house per i nonni è progettata in modo che presenti tutti i comfort, senza rinunciare a nulla (se non agli spazi inutili).

Gli spostamenti all’interno della casa sono facilitati da sostegni e maniglie apposite per semplificare la deambulazione delle persone anziane. Il pavimento è dotato di illuminazione che consente di identificare bene il percorso anche in assenza di illuminazione adeguata nelle ore notturne.

LEGGI ANCHE:  Fabrizio Corona, 279 euro per passare una giornata con lui (e se sei fortunato ti tagga su Instagram)

Tra i dispositivi inclusi nel prezzo della Casa della Nonna c’è un distributore automatico di pillole, uno sfigmomanometro e un letto con altezza regolabile, grazie al quale sarà più semplice alzarsi.

Non mancano sedile e maniglie all’interno della doccia, anche questa realizzata per favorire i gesti quotidiani delle persone con difficoltà motorie.
I sensori di movimento allertano gli abitanti della casa principale qualora vengano registrati movimenti bruschi come cadute.

Le case sono disponibili in tre misure, con equipaggiamento opzionale da scegliere in base alle esigenze personali. La casa più economica costa circa 36mila euro.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...