Una Vita, anticipazioni spagnole: Felipe e Ramòn si riconciliano

Eccoci a nuova anticipazioni spagnole dell’amatissima soap “Una Vita” (Acacias 38). Nel video che postiamo sotto quest’articolo, gli abitanti del quartiere sono tutti riuniti per i funerali di Lucìa Alvarado.

Ramòn Palacios è sull’altare, pronto a parlare; ma alcune donne (tra cui Casilda, Rosina e Susana), si accorgono che in fondo c’è Felipe Alvarez Hermoso, il marito di Celia. Susana prega che non ci siano altre disgrazie, infatti Felipe è ostile a Ramòn, perché a “causa sua”, l’amata moglie è morta (Ramòn è stato anche dieci anni in carcere con la falsa accusa di aver ucciso la miglior amica di Trini).

Ciò che avviene sorprende tutti. Felipe si avvicina e raggiunge Ramòn, che non è spaventato nel vederlo lì, ma piuttosto un po’ imbarazzato. L’Alvarez Hermoso dichiara che si trovano in quel luogo (anche) per onorare la memoria della sua “miglior amica Trini” e della sua “cara moglie Celia”. Tutti sono commossi.

Felipe prosegue dicendo di voler raccontare pubblicamente qualcosa che ha faticato molto ad accettare; desidera che si sappia che in tutti quegli anni, Ramòn Palacios ha dovuto sopportare un peso di una colpa che non era sua. In anticipazioni precedenti abbiamo raccontato che, anche grazie anche alla testimonianza di Fulgencia, la balia di Milagros, il vedovo di Trini si era recato da quello di Celia per raccontargli che sua moglie era impazzita dopo l’aborto; aveva lasciato morire Trini per una crisi respiratoria per poi cercare di rapire Milagros, da cui era ossessionata. Ramòn, aveva tentato di fermarla, ma lei aveva in mano un coltello, così, nella colluttazione, Celia è caduta accidentalmente dal balcone della casa dei Palacios.

LEGGI ANCHE:  Una Vita, anticipazioni spagnole: a Lolita si rompono le acque.

Felipe, davanti a tutti, ammette finalmente che Ramòn era stato accusato ingiustamente di averla uccisa. Lui, come tutti, pensava che fosse un assassino; poi, però, ha capito di essersi completamente sbagliato.

Non solo: Felipe riconosce che Celia fu l’unica responsabile della sua morte, perciò l’uomo dichiara di voler approfittare di questa occasione pubblica, per scusarsi con Ramòn. Quest’ultimo, profondamente commosso, si volta verso di lui e Felipe, chiamandolo, “amico”, gli chiede se lo perdona. Il vedovo di Trini non dice nulla, limitandosi ad abbracciare quello di Celia.

Alcuni presenti sono costernati; i parenti di Ramòn, conoscendo già come si erano svolti i tragici fatti, sorridono tra le lacrime, felici di questa riconciliazione. Felipe, infine, chiede di pregare per sua cugina Lucìa.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...