Un’infermiera in pensione crea un ospizio per cani anziani salvandogli la vita.

Immaginate di essere un cane alla fine della vita e che il vostro padrone vi abbia lasciato a morire in un canile. È un pensiero insopportabilmente triste, vero?

fonte foto

È quello che ha pensato anche l’infermiera in pensione Nicola Coyle, 46 anni. Per questo ha deciso di mettere su il Grey Muzzle Canine Hospice Project, un ospizio creato apposta per i cani anziani e abbandonati.

Nicola dirige la nuova struttura da casa sua e offre ai cani una vita decente negli ultimi mesi della loro esistenza.

L’ex infermiera riscatta gli animali dai canili e dai rifugi. Si tratta di cani che altrimenti verrebbero lasciati a morire o che, peggio, verrebbero soppressi. La signora ne prende in carico un paio al mese, dando accoglienza a quelli che hanno sei mesi o anche meno da vivere.

Nella struttura fondata da Nicola i cani vengono trattati con tutte le comodità, i giochi e le attenzioni che meritano. A contribuire a rendere più leggeri e dignitosi gli ultimi mesi di questi poveri animali pensano anche i figli della Coyle, anche loro grandi amici di questi meravigliosi quattro zampe.

fonte foto

Da quando ha aperto i battenti, il Grey Muzzle Canine Hospice Project ha salvato molte decine di cani anziani e abbandonati, che padroni senza cuore avevano lasciato alla mercé dell’inverno britannico e dei pericoli della strada.

Invece di vivere i loro ultimi giorni in una gabbia triste e gelida, ai cani vengono offerti gelati, passeggiate sulla spiaggia, coccole infinite e perfino puntate da McDonald’s.

Quando poi arriva il giorno finale, Nadine li fa cremare e li seppellisce in un posto speciale che ha riservato per questo nel giardino della sua casa di Nottingham.

LEGGI ANCHE:  Gatti che hanno scelto posti incredibili e impensabili come “cuccia”

fonte foto

Il progetto inventato dalla signora Coyle non si sostiene solo grazie alle forze della signora e dei suoi figli, ma pure grazie a tante donazioni spontanee da parte di migliaia di amanti degli animali.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...