Redazione Contatti Impostazioni Privacy

Uovo crudo: tutte le ragioni per cui non è consigliabile consumarlo

uova crude sì o no

Uovo crudo: tutte le ragioni per cui non è consigliabile consumarlo.

Ci sono gruppi della popolazione nei quali è diventata abbastanza popolare l’idea che prendere un uovo crudo la mattina possa assicurare un buon rendimento nella giornata.

La cosa suscita invece dei dubbi in altre persone. Un po’ per il sapore del tutto particolare dell’uovo crudo, che non tutti gradiscono, e un po’ perché non sono poche le persone che hanno dei dubbi sulla salubrità di consumare le uova senza cuocerle.

Dinanzi alla mancanza di informazioni sulla salubrità o meno di questo modo di mangiare le uova, si sono moltiplicati gli studi che hanno cercato di far luce su questo interrogativo, ovvero se sia vantaggioso oppure no consumare uova crude la mattina (o in qualunque altro momento della giornata).

Uovo crudo: tutte le ragioni per cui non è consigliabile consumarlo.

La digeribilità

Secondo una ricerca pubblicata dal Journal of Nutrition, la digeribilità delle proteine e degli altri componenti dell’uovo è molto migliore nel prodotto cotto che in quello crudo.

Questa ricerca ha coinvolto 5 pazienti con ileostomia (una tecnica chirurgica che consente l’apertura dell’ileo sulla superficie dell’addome). Ciascun soggetto è stato studiato dopo la ingestione di proteine dell’uovo cotte e crude.

Queste prove sono state eseguite a distanza di almeno una settimana l’una dall’altra e in entrambe le occasioni si sono fatte misure dello svuotamento gastrico, del tempo di transito nell’intestino tenue e del grado di assimilazione delle proteine.

I risultati sono stati piuttosto chiari: l’assorbimento delle proteine dell’uovo cotto è stato del 91 per cento, mentre nel caso dell’uovo crudo è stato solo del 50 per cento.

Più in generale, sembra consigliabile cuocere le uova anche per l’assorbimento di altri nutrienti. Per esempio la vitamina B7, che nell’uovo crudo non si assorbe al meglio.

Non solo. l’uovo contiene anche le vitamine A,B, D e E, nonché calcio, ferro, potassio, fosforo, zinco e selenio. Si è visto che di tutti questi nutrienti l’assorbimento è massimizzato quando l’uovo è cotto.

La salmonella

Un altro motivo più che convincente per preferire l’uovo cotto a quello crudo, infine, è che la cottura elimina il rischio di salmonella, ovvero la tossinfezione alimentare dovuta a un batterio che si può trovare facilmente nelle uova crude.

È bene quindi consumare o uova pastorizzate oppure cuocerle alla temperatura di minimo 71 gradi.


Potrebbe interessarti anche...