Redazione Contatti Impostazioni Privacy

Usato come farmaco naturale, ottimo per accelerare il metabolismo e aiutare a curare molte patologie

Pubblicità

Kombucha: elisir di lunga vita!

La bevanda kombucha è chiamata anche “Elisir di lunga vita” proprio per le sue proprietà benefiche. Il risultato ottenuto dall’infusione di tè nero o verde, kombucha e zucchero, è una bevanda leggermente frizzantina e dal sapore leggermente acido. Viene chiamato impropriamente “fungo miracoloso” ma in realtà non si tratta di un fungo ma una combinazione di lieviti, batteri, acido acetico.

Kombucha

Pubblicità

La Kombucha è una bevanda originaria del nordest della Cina (Manciuria). Dalla Cina, il suo impiego si è rapidamente diffuso anche a est della Russia, poi a ovest e solo in secondo momento questa bevanda ha raggiunto l’Europa. In Russia, la kombucha è chiamata chainyy grib, letteralmente “tè del fungo”.

La kombucha è stata fortemente usata come farmaco naturale e come alimento funzionale nella Cina dagli anni Quaranta agli anni Sessanta

Stando all’American Cancer Society, il  kombucha è stato promosso come la panacea per una vasta gamma di condizioni tra cui calvizie, insonnia, disturbi intestinali, artrite e sindrome da affaticamento cronico.

Kombucha: ecco gli altri benefici di questa bevanda

Secondo la rivista inglese healthline la Kombucha ha i seguenti effetti benefici:

  • – E’ un potente probiotico (aiuta a sviluppare i batteri “buoni” presenti nel nostro intestino)
  • – Accelera il metabolismo (aiutando a dimagrire)
  • – Contiene Antiossidanti (utili contro le rughe)
  • – Ha un effetto antibatterico
  • – Ha un effetto positivo contro il diabete di tipo 2
  • – Abbassa il colesterolo “cattivo”
  • – Può aiutare a prevenire il cancro
  • – Migliora il benessere generale dell’organismo

C’è chi afferma di aver vinto l’artrite, chi l’insonnia, chi l’eczema, chi i calcoli renali e qualcuno sostiene di essere riuscito a perdere un certo numero di chili di grasso.

Pubblicità

Dall’altra parte esperti come la dottoressa Emma Williams della British Nutrition Foundation e altri esperti ritengono che non ci siano abbastanza evidenze scientifiche che confermano predetti benefici. Di conseguenza bisogna utilizzare questo rimedio con cautela e tener presente che per esempio questa sostanza, se conservata in contenitori di ceramica, può divenire tossica.

 


Potrebbe interessarti anche...