Vasca da bagno ingiallita: ecco come sbiancarla

Vasca da bagno ingiallita: ecco come sbiancarla

Pulire il bagno, non è esattamente un’attività divertente, ma almeno, di solito, dà molta soddisfazione a lavoro finito perché tutto risulta brillante, a volte, però, questo non succede con la vasca, proprio a causa della sua conformazione, raccoglie molta polvere e, se non viene usata spesso, questa, depositandosi, può dare origina a fastidiose macchie.

Vasca da bagno ingiallita

Purtroppo, anche usarla più volte a settimana non dà la garanzia di trovarla senza macchie. Quando ci immergiamo in una calda vasca piena di schiuma il sapone e la pelle morta ,che ovviamente si stacca dal nostro corpo durante l’immersione, si incollano alla vasca e ,anche se ci premuriamo di sciacquarla immediatamente, in realtà non si pulisce completamente.

Sicuramente dopo un bagno ristoratore non abbiamo voglia di pulire la vasca da cima a fondo, quindi le particelle di sporco si incollano alla ceramica e, a lungo andare, macchieranno la superficie. Per risolvere il problema esistono diversi rimedi estremamente efficaci.

Vasca da bagno ingiallita: ecco come sbiancarla

Aceto bianco e bicarbonato

Nella classifica dei rimedi casalinghi per le pulizie di casa, aceto bianco e bicarbonato, sono sempre tra le prime posizioni, anche in questo caso è così. Per avere una vasca da bagno brillante, mescoliamo in un contenitore 3 cucchiai di bicarbonato e mezza tazza di aceto bianco, immergiamo uno spazzola nella pastella, che deve risultare piuttosto granulosa, e strofiniamo energicamente, insistendo sulle macchie. Quando abbiamo passato tutta la superficie, lasciamo agire qualche minuto, non troppo però perché altrimenti il bicarbonato si seccherà e sarà più difficile da rimuovere, poi sciacquiamo con acqua tiepida.

Detersivo naturale per piatti

Per utilizzare questa tecnica, dovremo prima fare il nostro detersivo per piatti naturale, così poi quello che resta lo abbiamo già pronto per le stoviglie, ci serve:

  • 100 grammi di bicarbonato,
  • 20 gocce di tea tree oil,
  • 50 grammi di sapone di Marsiglia liquido,
  • 10 gocce di olio essenziale di limone.

Mettiamo tutti gli ingredienti in una bottiglia e agitiamo bene, prendiamo due cucchiai di questa soluzione e inseriamoli in uno spruzzino, poi riempiamo con acqua. Dopo aver miscelato il detersivo con l’acqua, vaporizziamo il composto su tutta la vasca, attendiamo una decina di minuti, almeno, e, con una spugna, strofiniamo bene, tolte le macchie procediamo al lavaggio con acqua calda.

LEGGI ANCHE:  Dolore al tallone: scopri come alleviarlo in modo naturale

Vasca da bagno ingiallita: Sale e bicarbonato

I due elementi hanno grandi proprietà abrasive e sbiancanti, mescoliamo 3 cucchiai di sale grosso con un po’ di bicarbonato, aggiungiamo poca acqua, solo quella che serve per fare aderire la polvere alle superfici, con una spugna ricopriamo tutta la vasca e lasciamo agire per tutta la notte, al mattino basterà sciacquare per avere una vasca splendida.

Limone e aceto

Mettiamo in uno contenitore il succo di un paio di limoni, due cucchiai d’aceto e un cucchiaio di detersivo per piatti, versiamo il contenuto nella vasca, facendo attenzione a non dimenticare nessuna parte, dopo una decina di minuti potremo rimuovere con acqua calda.

Acqua ossigenata

In questo caso misceliamo mezza tazza di acqua ossigenata con due cucchiai di bicarbonato, facciamo riposare per mezz’ora poi distribuiamo sulla superficie da trattare con l’aiuto di una spazzola, lasciamo in posa 10 minuti e ripuliamo il tutto.

Cremor tartaro e acqua ossigenata

Questo prodotto serve in cucina per far lievitare i dolci, non in molti lo conoscono ma ancora meno persone sanno che, in combinazione con l’acqua ossigenata, è un potentissimo sbiancante, quindi se in una tazza mescoliamo i due ingredienti fino a formare una pasta molto densa otterremo un perfetto smacchiatore per la nostra vasca.

Perché faccia effetto, è necessario stendere la crema sulla macchia e aspettare che secchi prima di rimuoverla, per questo motivo è il caso di utilizzarla solo per macchie singole, in caso contrario ci troveremo a dover grattare via tutta la pastella dall’intera superficie, ed è un lavoro veramente lungo!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...