Vellutate brucia grassi: 5 ricette veloci, buone e salutari

vellutate brucia grassi 5 ricette AdobeStock 17675206

5 ricette di vellutate brucia grassi saporite e semplici da preparare.

Dopo un periodo di eccessi come certamente è stato per quasi tutti il Natale, è importante tornare a più sane abitudini alimentari, così da poter rimettersi in forma e affrontare al meglio l’anno nuovo.

La maggior parte della gente, però, quando pensa alla necessità di rimettersi in forma ha un approccio al tema per così dire “quaresimale”: si immagina rinunce, minestrine insipide, piatti smorti e senza gusto.

Niente di più sbagliato. Al giorno d’oggi si può fare la dieta senza per questo rinunciare al piacere della buona tavola.

In che modo? Per esempio con le vellutate.

Le vellutate sono l’archetipo del piatto sano ma buono al tempo stesso: preparate principalmente con verdure, le vellutate abbondano di fibre e vitamine, che come sappiamo non possono mai mancare nella nostra dieta.

Inoltre saziano, il che è ottimo per tenere a bada eventuali attacchi di fame fuori orario.

Vellutate brucia grassi: 5 ricette veloci, buone e sane

Qui di seguito ti proponiamo cinque ricette di vellutate. Scegli quella che preferisci oppure provale tutte quante. Ti divertirai e al contempo mangerai un cibo sano, gustoso e nutriente.

5 ricette di vellutate buone e sane

Vellutata di cavolo bianco, sedano e pomodoro

Anche qui siamo di fronte a un piatto gustoso ma povero di grassi. Una vellutata di cavolo, pomodoro e sedano è ideale per chi desidera un piatto completo ma salutare.

Gli ingredienti. Per questa vellutata ti serviranno: mezzo cavolo bianco, sei pomodori, sei cipolle, due peperoni verdi, tre gambi di sedano, tre quarti di litro di brodo di verdure, sale e pepe.

Procedi così. Taglia le verdure: il cavolo lo affetterai finemente, e così pure i peperoni e il sedano. Il pomodoro e la cipolla, invece, li potrai lasciare un po’ più grossi.

Versa tutte le tue verdure in una pentola piuttosto grande e aggiungi il brodo di verdure fino a riempirla per i tre quarti del volume.

Aggiusta di pepe e sale e lascia andare a fiamma lenta per almeno una mezz’ora. Servendosi di una forchetta verifica ogni tanto la consistenza delle verdure: quando saranno tenere al punto giusto, sarà il momento di togliere dalla fiamma e frullare tutto quanto come già indicato nella ricetta precedente.

Servi la vellutata calda e con un filo d’olio a crudo.

Vellutata di porri

I porri sono un ingrediente perfetto per questo tipo di piatto. Si tratta di una preparazione che non richiede capacità particolari in cucina e che si ottiene con ingredienti semplici.

Gli ingredienti, appunto. Per questa ricetta ti serviranno: un porro grande che sminuzzerai il più finemente possibile e che farai soffriggere in una pentola con un cucchiaio di olio extra-vergine d’oliva, uno spicchio d’aglio e una cipolla anch’essa tritata finemente.

Quando il soffritto avrà acquisito la giusta doratura, aggiungi una carota, pelata e tagliata a tocchettini, e dopo alcuni minuti versa nella pentola un litro di brodo vegetale.

Aggiusta di sale e pepe e fai andare il tutto sul fuoco per una ventina di minuti. Dopodiché togli dal fornello e lavora porri e cipolla con un frullatore ad immersione fino a che non avrai ottenuto un composto dalla consistenza cremosa.

LEGGI ANCHE:  Pasta con crema di peperoni: il primo super veloce per chi è a dieta! 210 Calorie

Puoi servire a temperatura ambiente con l’aggiunta di un filo d’olio extra vergine e un po’ di parmigiano grattugiato. C’è chi non contempla l’uso contemporaneo di questi due ultimi ingredienti. Il nostro è solo un suggerimento, fate voi.

Vellutata di asparagi

Gli asparagi sono diuretici e depuranti e decisamente poco calorici. Sono dunque un ingrediente ottimo per le vellutate.

Gli ingredienti: un mazzo di asparagi, un porro, una patata, mezzo litro di acqua (o brodo di verdure), sale e pepe q.b.

Pela la patata, tagliala a cubetti e falla cuocere a fuoco lento in molta acqua salata. Una volta che sarà diventata morbida, aggiungi il porro tritato e gli asparagi, che avrai ripulito della parte più dura.

Versa nella pentola mezzo litro di acqua (o brodo) e fai andare a fuoco basso finché le verdure non si saranno ammorbidite. A questo punto frulli il tutto fino a ottenere una crema densa e omogenea.

Vellutata di broccoli

Anche la vellutata di broccoli è un piatto unico che soddisfa il palato senza appesantire e senza lasciare brutti ricordi sul girovita.

Per prepararla fai così. Lavi mezzo chilo di broccoli, li tagli separando i fiori e infine li cuoci in acqua salata bollente. Nel frattempo avrai sbucciato una patata, l’avrai tagliata a tocchetti e poi l’avrai aggiunta ai tuoi broccoli.

Una volta cotte, scola le verdure e versale nel frullatore. Aggiungerai anche quarto di litro di latte scremato e un mezzo litro di brodo vegetale.

Regola di sale e pepe e frulla il tutto per bene cura, dopodiché versi la crema ottenuta in un pentolino e la porti a bollore.

Anche qua, prima di servire la vellutata, preferibilmente calda, andrà benissimo un filo d’olio.

Vellutata di zucca

La vellutata di zucca è senza dubbio una delle più semplici da preparare.

Gli ingredienti che ti servono sono: una zucca di piccole dimensioni, due spicchi d’aglio, una tazza di brodo vegetale, un cucchiaio di formaggio bianco scremato, un cucchiaio di olio extravergine d’oliva, sale e pepe.

Procedi così. Taglia gli spicchi di aglio a metà e falli soffriggere con l’olio in una pentola dai bordi alti. Sbuccia la zucca, tagliala a metà e leva i semi centrali; poi la fai a cubetti e la butti nella pentola, aggiungendo di sale e pepe q.b.

Fai andare cuocere a fiamma moderata. Quando con una forchetta riuscirai a infilzare la zucca senza sforzo, vuol dire che è pronta.

Adesso versa il brodo, abbassa la fiamma e lascia cuocere per circa mezz’ora. Poi togli dal fuoco e passi tutto al frullatore aggiungendo del formaggio.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...