Verdure ripiene: il trucco per una gratinatura croccante e leggera

verdure ripiene il segreto per 6

Avete voglia di verdure ripiene e gratinate al forno? Solo a nominarle, sale l’acquolina! Purtroppo, però, non sempre risultano saporite, croccanti e leggere, spesso la resa lascia a desiderare: una consistenza secca e dura non convince nessuno in famiglia! Quanta fatica, quanta cura, quanto impegno vanificati!

Non demoralizzatevi, con i consigli di Non Solo Riciclo porterete in tavola un piatto degno dei migliori chef!

Esistono moltissime ricette per realizzarle, solitamente si scelgono ortaggi come melanzane, peperoni, pomodori, zucchine. Come farcitura, si ricorre alla carne, al tonno, al formaggio, al pane, alle uova. Vengono servite come antipasto, contorno o piatto unico; ma devono essere superlative davvero per conquistare il palato dei vostri commensali.

I trucchi per ottenerle perfette sono 5. Curiose? Iniziamo!

verdure ripiene il segreto per 6

Verdure ripiene: 5 segreti per una riuscita perfetta

1. Come primissimo consiglio, badate di scegliere sempre e solo verdure di stagione, sode, mature, ma non fredde non da frigo. Tagliatele a metà e privatele dei semi, svuotatele e salatele leggermente, quindi mettetele a scolare. Devono perdere l’acqua di vegetazione, solo così non saranno mollicce. Lasciatele spurgare per almeno 2 ore, quindi sciacquatele e asciugatele perfettamente con la carta assorbente.

2. Per la panatura, usate il pane del giorno, non quello vecchio grattugiato o il classico pangrattato. Inseritelo nel robot da cucina, insaporite anche con del prezzemolo e uno spicchio d’aglio, quindi riducetelo in polvere. Condite, quindi, con olio d’oliva e parmigiano se gradito.

3. Se per il ripieno desiderate aggiungere anche uova, tonno o carne, fate attenzione a non realizzare un impasto troppo liquido. Spesso, la soluzione migliore resta quella di farcirle semplicemente con la panatura.

4. Ora è il momento di infornarle; contenete le temperature e impostate il forno a 160° per trenta minuti circa, solo dopo alzate a 180° per una quindicina di minuti. Risulteranno ben dorate, ma non bruciate, croccanti, ma non secche.

LEGGI ANCHE:  Verdure al forno gustose: il segreto per un risultato eccellente!

5. Non servitele ancora fumanti, attendete che intiepidiscano leggermente, il loro sapore sarà ancor più deciso e rotondo.

Parola di Non Solo Riciclo!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...