Redazione Contatti Impostazioni Privacy

Yari Carrisi augura la morte a Barbara D’Urso. Perché il macabro attacco?

Pubblicità

Yari Carrisi senza nessun motivo ha attaccato Barbara D’Urso, augurandole la morte dal suo profilo Instagram. Infatti il figlio di Albano e Romina Power ha inserito questa frase macabra sulle sue storie sul social.

Il post nelle storie Instagram di Yari Carrisi contro Barbara D’Urso

Pubblicità

La conduttrice Mediaset non ha replicato all’attacco di Yari Carrisi, ma i follower si chiedono il perché di un augurio così terribile nei confronti di Barbara D’Urso. Insomma non si conosce il motivo di tanto odio nei confronti della conduttrice tv, considerando che ha Yari ha riproposto il post due volte nelle storie. Con l’approvazione di alcuni follower che hanno messo il like.

Sarà forse per la puntata che la D’Urso ha dedicato a papà Albano e a Loredana Lecciso? Magari Yari non ha gradito l’attenzione riservata alla coppia ieri durante Pomeriggio Cinque. In pratica Barbara D’Urso si è occupata a Pomeriggio Cinque del ritorno di fiamma tra Al Bano e Loredana Lecciso. I due stanno infatti trascorrendo il periodo di quarantena a causa del Covid-19 insieme nella tenuta di Cellino San Marco.

E’ probabile che il figlio di Albano non abbia gradito l’argomento trattato in trasmissione dalla conduttrice, ma ciò non giustifica il suo macabro attacco contro Barbara.

La reazione di Barbara D’Urso al post

Barbara D’Urso non ha replicato all’attacco subito da Yari Carrisi. Si è solo limitata a condividere sul suo profilo social Instagram la storia pubblicata dal figlio di Albano senza alcun commento. La conduttrice sta ricevendo tanta solidarietà da parte dei suoi follower e da colleghi e giornalisti.

Loredana Lecciso e il suo profilo Instagram

Intanto la compagna di Albano si mostra felice e sorridente nella tenuta di Cellino San Marco, pubblicando tantissime foto che la ritraggono insieme al cantante e poi foto con animali e dello spazio verde della tenuta.

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche...