Aceto di alcool con soli 0,63 centesimi il tuo bagno torna brillante e come nuovo

con una bottiglia di aceto aceto alcool

Hai notato che il bagno della tua casa non è brillante come vorresti che fosse? Con dell’aceto di alcool risolverai i tuoi problemi.

La stanza della casa più soggetta alla formazione di muffe e calcare, oltre che di batteri pericolosi, è ovviamente il bagno. Questo dovrebbe essere soggetto ad una pulizia costante e profonda. Alcuni prodotti chimici, però, danneggiano le mattonelle e le rubinetterie. Come fare? Un prodotto totalmente naturale ti può venire incontro: l’aceto di alcool. Vediamo come.

Aceto di alcool contro muffa e calcare

Aceto di alcool contro muffa e calcare

Per prima cosa cerchiamo di capire come sfruttare questo prodotto per eliminare muffa e calcare. Dovremmo utilizzare l’aceto di alcol in un vaporizzatore, diluito con acqua. Spruzzarlo sui rubinetti, sul soffione della doccia e sulle zone più attaccate dal calcare e aspettare. Dopo una decina di minuti, ripulire il tutto con una spugna.

Per eliminare la muffa, dovremmo agire sulle le zone interessate con un panno in microfibra inumidito con aceto e aspettare i tempi di azioni. Poi strofinare delicatamente e vedremo che la muffa andrà via facilmente!

Specchi e mobili

Anche gli specchi del bagno possono essere puliti al meglio con l’aceto. Basterà, in tal caso, utilizzare il vaporizzatore con la soluzione realizzata e spruzzare direttamente sullo specchio. Successivamente, pulire il tutto con un panno di cotone: ricordiamo che con l’aceto non è necessario risciacquare. Se vogliamo, possiamo anche diluire il tutto con 6-7 gocce di olio essenziale per profumare.

I mobili del bagno, anche in legno, possono essere puliti alla stessa maniera. D’altronde si tratta di mobili che a causa dell’umidità si possono rovinare in maniera determinante per la muffa. Possiamo utilizzare, volendo, dell’aceto con succo di limone.

LEGGI ANCHE:  Aceto di alcool: economico ed indispensabile nelle nostre case. Ecco perché!

Piastrelle e pavimenti

Infine, possiamo pulire piastrelle del bagno e pavimenti con l’aceto di alcol. In entrambi i casi parliamo di superfici particolarmente soggette a sporcarsi e ciò rende l’impatto della stanza non gradevole. Possiamo utilizzare l’aceto spargendolo su di una spugna e poi strofinare.

Consigliamo qualcosa di delicato, per non rovinare le superfici. Anche un panno in microfibra va bene. Il pavimento dovrà essere pulito al meglio, considerando sempre di evitare di utilizzare l’aceto su pietra naturale o marmo perché è corrosivo.

Utilizziamo un secchio con acqua calda e un bicchiere d’aceto all’interno. A questo punto laviamo i pavimenti come sempre abbiamo fatto. Con dell’olio essenziale possiamo profumare il tutto.

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...