Buscopan: indicazioni, posologia, controindicazioni

buscopan

Tra i farmaci più famosi e diffusi del mondo è possibile ricordare il Buscopan. Sicuramente ne hai già sentito parlare, ma non è detto che tu sappia tutto sulle sue caratteristiche e sulle indicazioni. No problem! Seguici nelle prossime righe per scoprire tutte le informazioni in merito.

Informazioni generali e indicazioni

Il Buscopan è un farmaco a base di scopolamina N-butilbromurom, un principio attivo di origine vegetale. La sua assunzione è indicata in caso coliche renali, ma anche per contrastare gli spasmi vescicali, i dolori mestruali e l’intestino irritabile.

Il farmaco in questione, infatti, aiuta a calmare il dolore, ma anche ad attenuare il gonfiore. Tra gli aspetti maggiormente positivi che si riscontrano, è possibile ricordare la sua capacità di rilassare l’apparato gastroenterico e quello urinario.

Il Buscopan è davvero un farmaco importante. Non a caso, rientra nell’elenco di quelli essenziali secondo il Sistema Sanitario Nazionale.

Posologia

Il Buscopan è commercializzato in compresse, supposte e fiale. Le prime, aventi un peso di 10 mg, si assumono per via orale. Per i soggetti adulti e per i ragazzi di età superiore ai 14 anni, si consiglia l’assunzione di 1/2 compresse 3 volte al giorno.

Farmaco da banco, può essere acquistato senza ricetta sotto forma di compresse e supposte.

buscopan

Si può assumere in gravidanza?

Sì, il Buscopan si può assumere in gravidanza. Viene anzi prescritto spesso con lo scopo di ridurre i dolori e di prevenire il parto pre termine. Durante l’allattamento non è sempre raccomandato, dal momento che riduce notevolmente la produzione di latte materno.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Tra le principali controindicazioni del Buscopan, è possibile citare ovviamente l’ipersensibilità o l’allergia al principio attivo. Il farmaco andrebbe evitato anche in caso di glaucoma ad angolo acuto, di stenosi pilorica e di colite ulcerosa.

LEGGI ANCHE:  Diabete. Non ci sono diete o pillole miracolose. Gli esperti chiedono prudenza

Per quanto riguarda gli effetti collaterali, ricordiamo tra i più evidenti la cute secca, la bocca secca, l’insorgenza di episodi di tachicardia e i problemi di sonnolenza.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...