Con questo caldo il tuo letto è un forno? Scopri il metodo per raffreddarlo all’istante!

nelle serate calde e afose rifrescare il letto

Andare a dormire d’estate può essere davvero duro. Quando fa molto caldo, infatti, il letto trasmette molto calore.

Riposare, a questo punto, può essere molto difficile: d’altronde, il calore e le sudate sono in grado di togliere il sonno e farci passare delle brutte nottate! Ecco, allora, alcuni consigli utili a rinfrescare il letto.

nelle serate calde e afose rifrescare il letto

Bagna il lenzuolo

Potrebbe sembrare una idea pazza, ma bagnare un lenzuolo è una delle tecniche migliori per rinfrescare tutta la stanza. Basterà bagnare e strizzare molto bene un lenzuolo con acqua fredda e successivamente appenderlo davanti ad una finestra: in questo maniera l’aria che passa dalla finestra passando per il lenzuolo bagnato rinfrescherà tutta la stanza!

In maniera similare, si possono prendere persino le lenzuola che utilizziamo per dormire e mettere nel freezer per un quarto d’ora. Prima di andare a letto, posizioniamole e dormiremo freschi freschi. Attenzione, però, a non bagnare le lenzuola altrimenti rischieremo di prenderci un bel mal di schiena.

Acqua fredda dentro il letto

Altra tecnica molto utile può essere quella di sfruttare dell’acqua fredda nel letto. Basterà mettere una bottiglia di acqua nel freezer, poco prima di andare a dormire. Mettiamola poi sul materasso, spargendola sulla zona del letto in cui dormiamo, e staremo freschissimi! Ovviamente, evitate di bagnare la zona del collo e della testa.

Cuscino nel frigo!

Altra idea che potrebbe sembrare folle di primo acchito è quella di mettere il cuscino nel frigo. Poco prima di andare a dormire, lasciamolo nel frigorifero e poi tiriamolo fuori: la procedura è la stessa del lenzuolo. Si può anche optare per mettere nel frigo solo le federe del cuscino, qualora non avessimo abbastanza spazio.

LEGGI ANCHE:  Come far ricrescere ciglia e sopracciglia in maniera naturale

Rinfresca polsi e caviglie

Se hai troppo caldo, la prima cosa da fare è rinfrescare polsi e caviglie. Basterà, prima di andare a dormire, bagnare con acqua molto fredda quelle zone, magari tenendole sotto l’acqua corrente fredda. Riceverete un sollievo istantaneo.

Qualora tutti questi metodi risulti poco efficaci, consigliamo di rinfrescare tutto il pavimento con dell’acqua fredda prima di andare a letto. C’è addirittura chi opta per mettere il materasso a terra, dopo aver effettuato questa operazione, anche se si tratta di qualcosa che non consigliamo appieno: potrebbe essere antigienico. A prescindere da tutto, è un metodo da utilizzare solo in casi estremi.

Ricordiamoci, però, che il calore si propaga sempre verso il basso e posizionandoci verso il basso questo ci raggiungerà più lentamente.

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...