Fiori secchi fai da te: 4 metodi semplici per farli in casa

4 metodi facili per creare fiori secchi fai da te

Fiori secchi fai da te: 4 metodi semplici per farli in casa

I fiori sono un regalo sempre gradito, quando appassiscono e siamo costretti a buttarli, è sempre un pochino triste, soprattutto se ci sono stati donati per un’occasione particolare.

4 metodi facili per creare AdobeStock 57535948

Volendo, però, potremmo conservarli per molto molto tempo semplicemente essiccandoli.

Esistono vari metodi per farlo ,il bello è che nessuno di essi richiede molto sforzo se non quello di avere un po’ di pazienza.

Fiori secchi fai da te: Essiccare i fiori all’aria

Il metodo più semplice per rendere i nostri fiori, praticamente eterni con l’essiccazione, è quello di farlo semplicemente con l’aria.

Non aspettiamo troppo prima di essiccarli, se i fiori sono già appassiti non verrà fuori un buon lavoro. Possiamo goderceli freschi per qualche giorno ma, prima che comincino a perdere le foglie o ad ammosciarsi, dobbiamo procedere.

Ripuliamo i gambi dalle foglie in eccesso, non è necessario, toglierle tutte.

Tagliamo i gambi alla misura che più ci piace in base all’uso che vorremmo farne una volta secchi. Possiamo regolarli anche in un secondo momento ma sarebbero più duri da tagliare.

Sistemiamo i fiori a mazzo secondo il nostro gusto, se invece volgiamo usarli separatamente dividiamoli ad uno ad uno.

Leghiamo i gambi con una corda e appendiamo i fiori a testa in giù. In questo modo i fiori seccheranno con la corolla dritta, se li tenessimo nel senso opposto prima di diventare secchi la corolla si piegherebbe.

Mettiamo i fiori così legati in un posto asciutto, arieggiato e lontano dalla luce diretta del sole che potrebbe farli scolorire.

4 metodi facili per creare fiori secchi fai da te

Attendiamo circa tre settimane e i nostri fiori secchi saranno pronti per essere usati , prima, però, vaporizziamoli con un po’ di lacca, li renderà più resistenti.

Fiori secchi fai da te : secchiamo i fiori al microonde

Siamo quel tipo di persona a cui non piace attendere? Risolviamo subito la questione.

Ripuliamo i nostri fiori dalle foglie e tagliamo i gambi alla dimensioni adatte per essere contenuti in un recipiente da microonde. Sul fondo del contenitore mettiamo della sabbia di silice, adagiamoci sopra il fiore e ricopriamolo completamente con la sabbia. Inseriamo il recipiente nel microonde e accanto facciamoci stare un bicchiere d’acqua. Accendiamo alla massima temperatura e controlliamo ogni 30 secondi, circa, lo stato di asciugatura. Quando ci sembrerà sufficientemente secco, serviranno circa 3-4 minuti, togliamolo dal forno e lasciamolo riposare almeno 24 ore completamente coperto dalla sabbia.

LEGGI ANCHE:  Lievito di birra fai da te, velocissimo da preparare. Ecco la ricetta per farlo in casa!

Trascorso il tempo, scuotiamo delicatamente il fiore per rimuovere tutta la sabbia poi spruzziamolo con della lacca.

Avremo gli elementi per la nostra composizione floreale in pochissimo tempo.

Solo sabbia e una settimana di tempo per essiccare i fiori

Il metodo del microonde è indubbiamente il più veloce, ma ha l’inconveniente delle dimensioni, fiori con gambi molto lunghi non entrano all’interno. Possiamo allora usare solo la sabbia di silice, mettendola sul fondo di un contenitore sufficientemente grande da contenere tutti i fiori che vogliamo seccare, adagiamoli sopra e ricopriamoli di sabbia.

Attendiamo una settimana, lasciando il contenitore in un luogo asciutto, poi scuotiamoli e vaporizziamoli con la lacca.

Comprimiamo i fiori tra i libri per averli sempre con noi

I metodi sopra elencati mantengono la tridimensionalità del fiore, se però volgiamo utilizzarlo per fare una composizione piatta, come un quadro, possiamo essiccarlo pressandolo all’interno di un libro.

Prendiamo un volume sufficientemente pesante e non di troppo valore (durante il processo il fiore potrebbe perdere un po’ di colore o inumidire le pagine del libro), copriamo le pagine con un foglio di carta assorbente e appoggiamoci sopra il fiore.

4 metodi facili per creare AdobeStock 79083301

Chiudiamo il libro. Posizioniamolo sotto ad un peso e lasciamolo fermo per almeno tre settimane, trascorso il tempo vaporizziamo il fiore secco con la lacca.

Alcuni accorgimenti per mantenere sempre belli i fiori essiccati

Perché le nostre composizioni non perdano il loro colore con il tempo, l’unica accortezza che dobbiamo avere è quella di non esporli alla luce diretta del sole.

La polvere,, invece potrebbe renderli opachi, oltre a non essere molto salutare, per toglierla, usiamo un phon a velocità minima, saranno sempre pulitissimi.

Infine, se vogliamo che le nostre composizioni siano anche profumate oltre che belle, possiamo usare gli oli essenziali, alla base.

Da oggi, quando riceveremo un mazzo di fiori, sarà un regalo per sempre!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...