Ilary Blasi Massacrata Sui Social: “Assomiglia Ogni Giorno Di Più Al Ken Umano”.

Sui social il trucco e parrucco di Ilary Blasi è stato molto discusso e sottoposto ai raggi x: il vestito maculato in stile cavernicoli, i capelli biondi estremamente piastrati come fosse uscita dalla Parruccheria de’ noantri, il contouring del viso estremamente marcato, quasi a chiazze, hanno destato ilarità e tante cattive critiche

Messo da parte il sexy abito di Dsquared2 questo lunedì la signora Totti ha scelto di indossare un abito lungo, accollato, fantasia animalier, seguendo la moda autunno-inverno 2018/2019.

Molti si sono chiesti se la conduttrice indossasse una parrucca, adesso hanno tutti compreso che il cambio di look è stato effettivo: carré liscio platino in stile Alessia Marcuzzi. Già dopo la messa in onda della prima puntata del Gf, i telespettatori sono rimasti a bocca aperta dalla mutazione di Ilary. La gente da casa di sicuro non l’ha mandata a dire.

Il volto trasformato di Ilary Blasi

Il volto di Ilary ha destato tante critiche, il trucco eccessivo, e i presunti ritocchini, sembrano aver trasformato in peggio la conduttrice. Qualcuno l’ha addirittura paragonata al Ken umano. “Ma stasera #ilaryblasi non ha solo il vestito leopardato ma anche il viso …. truccata a chiazze, irriconoscibile” è stato scritto su Twitter.

Altri hanno osservato: “Non credo che Ilary sia umana” o che, tristemente, la Blasi sembra oramai la gemella della Marini.  La Gialappa’s Band ha preso di mira ironicamente la presentatrice: “Sei vestita da cavernicola stasera!”.

I ritocchi della conduttrice

Nel corso degli ultimi anni Ilary si è sottoposta a molti interventi chirurgici per migliorare il suo aspetto, le labbra sono più gonfie rispetto ai primi tempi e gli zigomi decisamente più alti. Confrontando le foto di ieri e di oggi sembra che la signora Totti abbia rimodellato anche il naso e rifatto il seno. A quanto pare la gente che la guarda da casa la preferiva meglio prima. E tu cosa ne pensi?

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...