Marmellata all’arancia: come prepararne una fantastica

come preparare una favolosa marmellata AdobeStock 124618211

Come preparare una fantastica marmellata di arance

Sia per divertimento o sia per necessità, queste settimane di confinamento in casa spesso ci hanno spinti a riscoprire la cucina.

Come preparare una fantastica marmellata di arance

Del resto impegnarsi nella realizzazione di dolci, arrosti o primi piatti è un modo fantastico per passare il tempo in maniera divertente e astrarsi almeno per un’oretta dalla pesantezza di questa situazione.

Se una cosa questa quarantena ci ha insegnato, è che per molti prodotti che eravamo soliti comprare già pronti, esiste quasi sempre una alternativa casalinga e divertente. La maggior parte degli alimenti che compriamo già fatti sono in effetti abbastanza semplici da preparare.

Uno di questi è la deliziosa marmellata di arance.

Come preparare una fantastica marmellata di arance

Gli ingredienti

Questi gli ingredienti necessari per la preparazione: mezzo chilo di arance; due litri di acqua; mezzo chilo circa di zucchero.

Il procedimento è quello che segue

Metti a scaldare dell’acqua e mettici a bollire delle arance intere per circa un paio d’ore; a seconda del tipo di arancia, il tempo necessario di cottura può essere maggiore o minore.

Se necessario, si può aggiungere dell’acqua in corso d’opera per fare in modo che le arance siano sempre sommerse.

 

Passate le due ore, tiriamo le arance fuori dall’acqua e ne mettiamo da parte una piccola quantità (di acqua, non di arance). Le lasciamo raffreddare e poi le tagliamo in fettine sottili, togliendo i semini se è il caso. Pesiamo le arance (non spremute) e prepariamo una analoga quantità di zucchero.

Adesso poniamo tutti e due gli ingredienti in una casseruola e cuociamo a fuoco basso per un quarto d’ora, mescolando di tanto in tanto. Dopodiché tiriamo via dal fuoco e lasciamo raffreddare prima di consumare la marmellata.

LEGGI ANCHE:  Cavolini di Bruxelles: non ti piacciono? Prova questa ricetta!

Lasciata a riposo, questa si rapprende: la si può alleggerire, al bisogno, con un po’ dell’acqua di cottura che avevamo messo da parte all’inizio.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...