Menta, mai più con poche foglie e appassita. Il trucco dei giardinieri per avere foglie rigogliose e profumate

menta mai piu poche foglie menta in casa

Menta, mai più con poche foglie e appassita. Il trucco dei giardinieri per avere foglie rigogliose e profumate

Una pianta aromatica utile in cucina per piatti e bevande è sicuramente la menta.

Per prendersene cura al meglio ci sono vari passaggi da seguire con attenzione.

Seguendoli la nostra pianta non appassirà ma crescerà forte e rigogliosa.

menta mai piu poche foglie menta in casa

Menta, mai più con poche foglie e appassita. Il trucco dei giardinieri per avere foglie rigogliose e profumate

Quando e come bisogna annaffiare la menta?

Questa pianta ha bisogno di essere annaffiata continuamente, meglio ancora, bisogna controllare che il terreno sia sempre umido.

Come è possibile curare la pianta?

Per farla crescere al meglio è, come abbiamo detto, importante mantenere il terreno umido e utilizzare del pacciame anche per ripararla dal freddo e dalle gelate. Oltre ad utilizzare ogni tanto del fertilizzante, se la pianta è collocata in un vaso bisogna, visto la sua propensione ad orientarsi verso il sole, ruotarla ogni 3 oppure 4 giorni.

Come e quando bisogna raccoglierla?

La raccolta deve essere fatta nel momento in cui le foglie producono un odore più intenso quindi poco prima della fioritura. Prima di tutto bisogna togliere le foglie gialle e raccogliere le foglie poco sopra il primo gruppo o il secondo gruppo.

Si può coltivare la menta in vaso?

Ovviamente sì, come abbiamo già detto è possibile coltivare questa pianta in un vaso. Bisognerà semplicemente procurarsi un vaso capiente con dei fori sulla base in modo da drenare l’acqua e crescere quindi senza ristagni e in uno spazio grande.

Qual è il terreno giusto in cui coltivarla?

Il pH del terreno deve essere compreso tra 6,0 e 7,0 per poterla piantare direttamente senza problemi. Il terreno quindi deve risultare umido.

LEGGI ANCHE:  Da make up EASY a make up STRONG in poche mosse: ecco come fare!

È possibile utilizzare le talee per coltivarla?

Per piantare la menta utilizzando le talee dobbiamo tagliarne alcune da una pianta tra i 12 e i 15 centimetri di lunghezza. Dopodiché dobbiamo sistemare la talea, dopo aver rimosso le foglie inferiori in un bicchiere d’acqua e sistemare tutto su una finestra. Dopo che la talea avrà ricevuto ogni giorno 4 o 6 ore di luce, e quando le radici saranno abbastanza lunghe, potremo piantarla.

Possiamo, invece, piantare la menta in giardino con semi e talee?

Per piantare la menta in giardino possiamo inserire i semi nel terreno ad una profondità di 3 centimetri. Se invece vogliamo piantare le talee dobbiamo stendere uno strato di humus e inserire una talea dai 15 ai 30 centimetri a 5 centimetri di profondità.

Buon lavoro a tutti.

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...