Pastiglie di bicarbonato fatte in casa per una pulizia accurata del tuo wc

pastiglie di bicarbonato fai da pastiglie gabinetto

Pastiglie di bicarbonato fatte in casa per una pulizia accurata del tuo wc

Se il tuo problema è la pulizia del bagno, di sicuro avrai già provato un sacco di prodotti industriali. Alcuni li avrai trovati buoni, altri discreti, altri ancora cattivi o addirittura pessimi.

pastiglie di bicarbonato fai

Il punto però è che non è affatto obbligatorio, per così dire, fare ricorso a questi prodotti, che non solo costano soldi, ma troppo spesso inquinano l’ambiente, sono potenzialmente nocivi e si lasciano dietro contenitori da smaltire.

Il bicarbonato: versatile e multiuso

Se vuoi affrontare il problema della pulizia del bagno in modo eco-amichevole, la soluzione che ti proponiamo qui sotto è la preparazione casalinga di pastiglie a base di bicarbonato di sodio: sono efficaci, disinfettano a fondo e non ti costringono a fare uso di sostanze chimiche.

Il bicarbonato è un potente disinfettante, non reca danno alla salute ed è ecologico. Insomma, lo possiamo avere come un alleato prezioso, quando si tratta di pulire casa.

Pastiglie di bicarbonato fai da te: la “ricetta”

Per la preparazione di queste pastiglie fai da te ti servono: 240 grammi di bicarbonato di sodio, una cinquantina di gocce di un olio essenziale a tuo gusto, 120 millilitri di succo di limone e dell’acqua.

Ti serviranno anche degli stampini di silicone antiaderenti, un cucchiaio, un contenitore abbastanza capiente e una bottiglia munita di spruzzino.

Fai così

Versa succo di limone e bicarbonato in un recipiente, poi ci aggiungi l’olio essenziale e mescoli per bene. Se la soluzione risultasse troppo densa, la puoi allungare con un due cucchiaiate d’acqua.

Raggiunta la giusta densità, versi il composto negli stampi e li metti a “tirare” per almeno una giornata intera.

LEGGI ANCHE:  Come bruciare i grassi col bicarbonato

Una volta che si sono asciugate, le tue “pastiglie” (la forma effettiva dipenderà dallo stampo, ovviamente) le puoi conservare in un recipiente a tenuta. Non le potrai usare subito, però: sarà bene infatti aspettare almeno un paio di giorni prima di adoperarle “sul campo”, ovvero in bagno.

Quanto alle modalità d’uso, sono le stesse delle pastiglie commerciali.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...