Santo del Giorno 13 Marzo: San Rodrigo di Cordova

san rodrigo di cordova

Il Santo del giorno 13 Marzo è San Rodrigo di Cordova.

La sua storia è triste e grandiosa al tempo stesso come per tutti i martiri cristiani, ma anche singolare, comprensibile solo inquadrandola nel contesto storico e geografico in cui avvenne.

Vediamo perché.

Santo del giorno 13 Marzo: contesto storico e geografico in cui visse San Rodrigo

santo del giorno 13 marzo

San Rodrigo fa parte dei cosiddetti Martiri di Cordova, ovvero cristiani mozarabi (non volevano assimilarsi culturalmente agli arabi-musulmani), che sotto gli Emiri di Al-Andalus, soprattutto ‘Abd al-Rahman ed il figlio Maometto I, vennero condannati a morte per vilipendio del Corano e di Maometto.

Rodrigo visse dunque nel primo periodo di dominazione musulmana in Spagna e, come molti altri suoi compagni di fede, morì da martire per non abiurare e rinnegare il proprio credo.

La sua vicenda personale è abbastanza particolare.

Cenni biografici su San Rodrigo. Vicende personali e martirio

L’avvento della dominazione divise drammaticamente la popolazione iberica in cristiani e mussulmani.

Divisioni del genere si avevano spesso anche nella medesima famiglia e nel caso di Rodrigo ciò ebbe un risvolto tragico.

Rodrigo, lui stesso sacerdote cristiano, aveva due fratelli, uno mussulmano e l’altro, come lui, cristiano.

Una volta i due litigarono e Rodrigo, che voleva mettere pace, fu picchiato da entrambi i fratelli.

Rodrigo perse i sensi e a questo punto il fratello mussulmano si comportò in modo davvero meschino.

Dopo averlo caricato su una barella infatti, lo portò in giro per le vie cittadine urlando che egli, sacerdote cristiano, si era finalmente pentito ed aveva abbracciato la religione coranica.

Rodrigo non si accorse di nulla e riprese normalmente la sua attività di sacerdote cristiano.

LEGGI ANCHE:  15 Look che hanno fatto più scandalo in assoluto negli ultimi 100 anni. La N°9 ha proprio esagerato!

In seguito, considerato un rinnegato, Rodrigo fu arrestato e costretto a comparire davanti al Cadì, il giudice arabo.

Gli si chiese quindi di rinnegare la fede cristiana, ma ovviamente Rodrigo non obbedì.

Incarcerato, Rodrigo conobbe un altro cristiano fervente, Salomone.

I due si fecero coraggio a vicenda ed insieme andarono serenamente incontro al loro destino.

Furono decapitati nel 337.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...