Santo del Giorno 18 Agosto: Sant’Elena Imperatrice

Sant'Elena Imperatrice

Il Santo del giorno 18 Agosto è Sant’Elena Imperatrice, vissuta nel III secolo d.C.

La sua importanza, oltre che strettamente religiosa, risiede anche nel fatto che fu la madre di Costantino, il primo Imperatore romano cristiano.

Conosciamola meglio: vediamo chi era, cosa fece e perché si è giunti alla sua canonizzazione.

Santo del giorno 18 Agosto: chi era Elena Imperatrice

Santo del giorno 18 AgostoSulla vita di Elena non abbiamo molte informazioni ed alcune di esse contrastano l’una con l’altra.

Flavia Iulia Helena, questo il suo nome per intero, nacque probabilmente in Bitinia da famiglia modesta intorno al III secolo d.C.

Mentre svolgeva il suo umilissimo lavoro di addetta alla pulizia e alla manutenzione delle stalle, la ragazza fu notata da Costanzo Cloro, che se ne invaghì.

Prima concubina, poi moglie legittima del futuro Imperatore, Elena divenne ben presto madre del piccolo Costantino.

Tuttavia Costanzo, deciso a tutto per il potere, ripudiò Elena non appena venne nominato vice Imperatore d’Occidente.

Elena, dal canto suo, si fece da parte senza tante storie e si allontanò dal marito, che in seguito sposò la figlia di Massimiano per motivi strategici.

La rivincita della donna arrivò con l’ascesa al trono di Costantino, che richiamò la madre a corte accanto a sé.

Da quel momento in poi Elena visse sempre a Roma.

Convertitasi al Cristianesimo, ebbe forse un ruolo di primo piano nel convincere il figlio a fare lo stesso.

Prima di morire nel 329, Elena si distinse per le molte opere di pietà e di carità, oltre che per la costruzione di molte chiese al posto degli edifici pagani.

LEGGI ANCHE:  Qual è l'animale che vedi prima? Ecco che cosa dice sulla tua personalità

Elena, la vera Croce e le altre reliquie

Nella sua vita Elena compì anche diversi pellegrinaggi, di cui la minuziosa descrizione da parte di Eusebio di Cesarea di quello in Terrasanta, ha dato modo di ritenere che sia stata proprio lei a ritrovare la vera Croce, quella della Passione di Cristo.

Probabilmente storicamente non è così, ma tale secolare tradizione testimonia l’importanza attribuita ad Elena in passato.

Allo stesso modo, si dice che sia stata sempre lei a ritrovare la croce di uno dei due ladroni, un chiodo e la spugna attraverso la quale Gesù bevve aceto.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...