Santo del giorno 29 Luglio: Santa Marta di Betania

Per quanto riguarda il Santo del giorno 29 Luglio, oggi la Chiesa Cattolica ricorda e celebra Marta di Betania, una delle donne più vicine a Gesù.

Conosciamola meglio: vediamo chi era, cosa fece, perché è importante e perché è diventata santa.

Santo del giorno 29 Luglio: chi era Santa Marta di Betania

Santo del giorno 29 LuglioPiù volte citata nei Vangeli, Marta era la sorella di Lazzaro e di Maria.

Si trattava di una famiglia perbene e caritatevole, che Gesù amava molto, tanto da frequentare assiduamente la sua casa.

Gli Evangelisti si soffermano più volte sui loro incontri e ne riferiscono i dialoghi carichi di rispetto e di affetto.

Lazzaro, come è noto, è uno dei personaggi più conosciuti e popolari, in quanto è l’uomo che Gesù resuscitò dopo qualche giorno dalla sua morte.

Visto lo stretto rapporto di amicizia, quasi certamente Marta e Maria furono presenti alla Crocifissione e poi constatarono la Resurrezione del Maestro.

Dopo l’ascesa al cielo del Signore, i Giudei misero i tre i fratelli su una nave senza guida e li lasciarono in mare allo sbaraglio.

Sarebbero dovuti morire annegati, invece l’imbarcazione, protetta e guidata dall’alto, riuscì ad approdare sulle coste francesi, a Marsiglia.

Qui Marta fondò una comunità di vergini che lei stessa guidò con amore, fede e saggezza.

Il 29 Luglio dell’84, la donna che tanto aveva amato Gesù, morì.

In questo stesso giorno, ogni anno, la Chiesa ne celebra la bellissima e santa memoria.

La leggenda del drago

La vita e il culto di Marta sono strettamente legate alla città di Tarascona, che ne conserva anche le reliquie.

Secondo una leggenda infatti, qui la donna sconfisse la Tarasca, un drago che creava il panico fra le gente.

LEGGI ANCHE:  Santo del Giorno 24 Agosto 2019: San Bartolomeo. Auguri di Buon Onomastico!

Si trattava di una specie di mostro per metà bestia e metà pesce.

Un giorno lo strano essere aggredì un uomo e stava per divorarlo, ma Marta, armata solo di aspersorio ed acquasantiera, riuscì a distruggerlo.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...