Torta di ricotta con soli 3 ingredienti, NO farina: friabile e morbidissima!

La torta di ricotta è un dolce italiano entrato nella storia e nel mito.

Nasce in Sicilia, dalle ricette che i pastori si sono tramandati di generazione in generazione: pochi ingredienti, sani e genuini, per presentare sulle loro tavole tutto il sapore delle loro terre.

Il nobile formaggio fa la sua prima comparsa ai tempi di Omero, nell’Odissea: lo preparava Polifemo nelle sue grotte sull’isola dei Ciclopi. Ulisse ne fu irrimediabilmente attratto tanto da farsi quasi scoprire dal gigante con un occhio solo. Da allora, la ricotta ha percorso mille vie e mille rivisitazioni, ma quella che oggi vi presentiamo è una versione inedita della Cassola, una torta della tradizione romano-ebraica senza farina, dal risultato davvero sorprendete. L’impasto base prevede solo uova, ricotta e zucchero, ma siete libere di aggiungere creatività personale con un pizzico di sale, la buccia grattugiata di alcuni agrumi, un goccio di liquore, le classiche gocce di cioccolato, o il fondo croccante con 150 grammi di biscotti polverizzati e 50 di burro fuso.

Curiose? Iniziamo!

N.B:In questa immagine la variante con la pasta frolla che troverete in fondo all’articolo.

Torta di ricotta senza farina: ingredienti e preparazione.

Per realizzare la torta di ricotta senza farina serviranno:

  • uova fresche intere, 3
  • zucchero, 110 g
  • ricotta di pecora, 500 g

Accendete il forno a 180 gradi. Ungete e infarinate una tortiera da 20 centimetri. In alternativa potete inzuccherarla o foderarla con la carta apposita, precedentemente bagnata e strizzata per farla aderire al fondo e ai lati.

In una ciotola, schiacciate la ricotta con la forchetta. Quando si sarà ben ammorbidita, inserite lo zucchero e amalgamate con una frusta a mano o elettrica. Aggiungete sul composto le uova, una alla volta e mescolate fino ad ottenere una consistenza liscia e fluida.

LEGGI ANCHE:  Salmone all’arancia: un secondo di pesce ricercato, ma facilissimo!

Ora potete scegliere se provare la versione base o arricchirla con le varianti che più vi piacciono per personalizzarla. Trasferitela nello stampo e infornatela per un’ora circa. La torta si gonfierà in cottura per poi accasciarsi una volta sfornata. Lasciatela raffreddare, gustatela al naturale o guarnita da un sottile strato di arance o albicocche. Conservatela in frigorifero per 5 giorni, se resistete alla tentazione di divorarla subito! Buona appetito!

Varianti.

Se preferite potete realizzare la torta anche con la sfoglia, la frolla, oppure, meglio ancora perché più rapida e semplice, con la pasta matta, trovate qui il link per prepararla. Tiratela con il mattarello fino ad ottenere uno spessore di  3 millimetri circa, poi adagiatela sullo stampo. Fatela aderire perfettamente ai bordi e bucherellatela con la forchetta. Otterrete una specie di crostata dalla consistenza morbida grazie al ripieno di ricotta e croccante per la base. Una vera delizia!

 

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...