10 CONSIGLI PER ORDINARE CASA IN META’ TEMPO

Quanto tutti i membri adulti di una famiglia conducono una vita professionale, le pulizie casalinghe finiscono per occupare quello che dovrebbe essere il periodo di riposo dei lavoratori, cioè il fine settimana.

La scrittrice Camille Anseaume ha scritto un libro dedicato interamente all’arte dell’organizzazione della vita domestica, stilando dieci semplici regole che ci consentono di liberarci delle incombenze domestiche durante il weekend, così da poterlo impiegare in attività rilassanti.

Ogni cosa ha il suo posto

Ogni oggetto deve avere un posto

Ogni oggetto deve avere un posto

Sembrerà irrilevante, tuttavia la posizione degli oggetti gioca un ruolo fondamentale nella vita domestica. Parliamo di indumenti, di accessori, di utensili e di qualunque altro oggetto che possa servirci quotidianamente o solo in via occasionale.

Impariamo a riporre gli oggetti sempre allo stesso posto, stabilendo un ordine che ci consente di individuare all’istante ciò che ci serve, senza dover ripetere all’infinito la domanda “dove l’ho messo?” Salveremo del tempo prezioso e saremo più rilassati.

No all’accumulo

 Non accumulare

Non è necessario arrivate ai livelli di “Sepolti in casa”: anche un accumulo lieve di cose inutili rende l’ambiente casalingo più complesso e dunque possibile causa di nervosismo. Immaginiamo di essere alla ricerca di una cosa in particolare e di imbatterci ogni giorno in oggetti o prodotti inutili, che non usiamo da anni o da mesi.

Ciò che non serve deve essere smaltito. Se proprio non riusciamo a liberarcene, riponiamo in scatoloni e allontaniamo gli oggetti inutili dalla vita di tutti i giorni.

Cosa fare del superfluo?

Come si diceva, è necessario liberarsi di tutto ciò che è inutile e superfluo. Se sono oggetti in buono stato possiamo regalarli a parenti o amici che sappiamo essere interessati, o ancora donarli in beneficenza ad apposite associazioni.

Se non sono in uno stato ottimale ma presentano comunque del potenziale, possiamo invece riciclarli e trasformarli con dei progetti fai da te. Infine, se sono guasti o inguardabili, non pensiamoci due volte e gettiamo.

Ordine quotidiano

 Riordinare in modo pratico

Gli oggetti e i complementi d’arredo devono essere disposti “a misura d’uomo”, ossia essere posizionati in modo che siano facilmente accessibili. Ad esempio, se utilizziamo spesso una borsa, uno zaino o un indumento è totalmente controproducente riporlo in luoghi dove ci infastidisce prelevarli.

LEGGI ANCHE:  Testiere del letto fai da te, facili da fare, alla moda ed economiche

Appendiabiti, mensole e ganci devono essere raggiunti con facilità. Se ci sono bambini in casa, fissando alla parete dei ganci ad un’altezza adeguata eviteremo di dove raccogliere in giro per la casa i loro indumenti che per motivi di altezza non sono in grado di riporre da soli.

Ottimizzare gli spazi

Sfruttare bene gli spazi

Una semplice mobile in stile Ikea può trasformarsi in un armadio extra da completare con sacchetti sottovuoto, scatole, box e ganci. Sono questi piccoli accessori a dare modo di organizzare in modo ottimale tutti gli spazi, sfruttandoli al massimo.

Calendario

Mai indiziare allo sbaraglio, chiedendosi quale dei tanti compiti della giornata eseguire per primo. Stabiliamo un calendario mentale che assegni un compito ad un determinato momento. Seguiamo l’agenda casalinga per non accumulare compiti su compiti.

Pulizie extra

All’interno del calendario domestico possiamo stabilire anche un periodo settimanale per le pulizie extra, durante il quale ci dedichiamo ad una stanza e facciamo in modo da metterla a posto da capo a piedi.

A portata di mano

Mettere tutto vicino

Pensiamo ad una postazione di lavoro casalinga, ad esempio la cucina. Quando dobbiamo preparare un pasto è sconsigliabile andare avanti e indietro alla ricerca di utensili o prodotti. Organizziamoci in modo da avere tutto a nostra disposizione prima di cominciare il lavoro.

Organizzati, ma non fissati

Essere maniacali nelle pulizie non è un bene, perché finiranno per occupare tutto il nostro tempo. Cerchiamo di seguire un ordine settimanale, come già consigliato, ma senza essere maniacali. Parte del sabato e la domenica dovrebbero essere dedicati al relax. Eseguendo piccoli compiti giorno per giorno, a fine settimana potremo riposarci.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...