11 trucchi ingegnosi e imbattibili. il N 9, la maggior parte delle persone, l’hanno sicuramente dimenticato!

Torniamo su un tema a noi caro: i rimedi delle nonne. Tra nuovi prodotti e innovazioni tecnologiche spesso dimentichiamo che in tempi si ottenevano in ambito domestico ottimi risultati con alcuni trucchi interessanti che dovremmo prendere in considerazione.

Pulire forno a microonde

chimica della penetrazione

È uno di quegli elettrodomestici che ci permettono di scaldare e cuocere in pochi minuti, per di più senza sporcare pentole e pentolini. È inevitabile però che si sporchi l’interno del forno: per lavarlo facilmente riempiamo una ciotola d’acqua e aggiungiamo qualche goccia di limone e un po’ di cannella in polvere. Impostiamo alla massima potenza fino a portare l’acqua a bollore. Lasciamo raffreddare all’interno del forno prima di estrarre la ciotola e passare un panno umido.

Rimozione cera

Le candele sono belle, profumate e rilassanti, ma una volta accesse ci ritroviamo con la cera dappertutto. Per rimuoverla facilmente mettiamo alcuni cubetti di ghiaccio in un sacchetto per alimenti e posizioniamolo sulla zona interessata. Dopo circa un’ora la cera sarà abbastanza gelida da essere rimossa facilmente.

Muffa sulla tenda della doccia

Non si può evitare la formazione della muffa, soprattutto in bagno dove il grado di umidità è decisamente alto. Diverso è per la tenda della doccia, che dovremmo lavare ogni 3 mesi in lavatrice in modo da evitare la formazione della muffa.

Rimuovere scarabocchi dal muro

Il muro è la superficie preferita dai piccoli pittori, dove sanno dare il meglio della loro arte con pastelli e matite colorate. Proviamo innanzitutto a rimuovere le scritte con una gomma, in alternativa possiamo usare (con cautela) la lana d’acciaio. Se l’arte tende a rimanere incisa nella “storia”, usiamo qualche solvente insieme alla lana d’acciaio.

Lucidare un tavolo

I tavoli in legno con il tempo perdono di lucidità a causa dell’usura. Se vogliamo far riacquistare l’aspetto di un tempo, prepariamo una soluzione con tre parti di olio di oliva e una parte di succo di limone. Strofiniamolo generosamente con un panno.

Pentole incrostate

Per disincrostare in modo efficace le pentole e le padelle usiamo acqua e bicarbonato. Riempiamo il lavandino di acqua calda e aggiungiamo un cucchiaio colmo di bicarbonato di sodio, quindi lasciamo le pentole in ammollo e dopo un po’ strofiniamo con una spazzola per stoviglie. In questo modo i residui dovrebbero facilmente venire via.

LEGGI ANCHE:  Eliminare l’odoraccio dai barattoli di vetro con un metodo infallibile!

Cucina brillante

Per pulire la cucina usiamo principalmente il classico detergente spray acquistato al supermercato, tuttavia una soluzione naturale si rivela molto più efficace. Basta passare con un panno umido del succo di pompelmo su tutte le superfici, quindi risciacquare con acqua calda. I migliori risultati si ottengono sulla pietra naturale e sul granito.

Stoviglie sempre profumate

Un interessante metodo per avere delle stoviglie sempre profumate è quello dell’aceto. Nel caso della lavastoviglie, prepariamo un lavaggio regolare senza carico, spargendo un po’ d’aceto al suo interno. In questo modo noteremo dai prossimi lavaggi un piacevole odore fresco. Questa procedura va ripetuta di tanto in tanto per non perdere l’efficacia dell’aceto.

Pulire tappeti

Se non sapete più cosa fare per rimuovere i cattivi odori dal tappeto, provate questo strano rimedio della nonna. Spargiamo delle foglie di tè nero (il classico che si acquista nei filtri) sui tappeti interessati. Lasciamo agire per almeno mezz’ora prima di ripulirlo: gli eventuali odori di muffa saranno solo un ricordo.

Rimuovere macchie caffè

Se vogliamo togliere della macchie di caffè dai tessuti è necessario, per prima cosa, agire in fretta e non lasciar seccare la macchia. Prima di tutto sciacquiamo con acqua fredda, poi strofiniamo con un po’ di detersivo per piatti. Infine bagniamo con una soluzione di acqua e aceto (in parti uguali) e lasciamo agire. Ora, lavando normalmente, la macchia sparirà senza complicazioni.

Finestre pulite e senza aloni

Infine, per pulire le finestre senza lasciare aloni, utilizziamo questa soluzione preparata da noi: 400ml di acqua, mezzo bicchiere di aceto e un quarto di tazza di alcool. Laviamo il vetro con questa miscela e asciughiamo con un foglio di giornale.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...