Ecco 5 regole per farsi ubbidire dai vostri bambini senza urlare. La n°2 è fondamentale!

Quante volte vi capita di urlare contro i vostri figli? Saperli educare senza perdere la pazienza è uno dei compiti più difficili per un genitore.

Il buon esempio che bisogna dare ai propri bambini è molto importante per far seguire le regole e farsi ascoltare. Le parole devono essere seguiti dai fatti, dimostrando ai più piccoli che i divieti sono solo un aiuto che gli permetteranno di prendere la strada giusta. Un atteggiamento fermo e uno sguardo deciso saranno sufficienti per riprenderli a dovere, non c’è bisogno di urlare.

Scopriamo insieme 5 regole per farsi ubbidire dai bambini senza urlare.

5) Cambiare comunicazione

Per farsi ubbidire dai bambini basta cambiare il tipo di comunicazione. Per essere autorevoli non c’è bisogno di urlare ed utilizzare le maniere forti, perché ogni nostro tipo di comportamento viene imitato dai più piccoli. Invece, avere un linguaggio educativo farà in modo che i bambini non crescano con quell’aria di sfida verso ciò che è proibito. Ogni divieto deve essere sempre accompagnato da un motivo logico del perché non bisogna fare quella cosa.

4) Comunicazione non verbale

Un’altra regola per farsi ubbidire è quella di cambiare atteggiamento. I bambini se sentono urlare continuamente potrebbero capire che solo chi grida più forte ha ragione e finirà con il non ascoltare più. Uno sguardo fermo e deciso accompagnato da un tono di voce serio incuterà rispetto e farà apparire i genitori più autorevoli e decisi sulle proprie idee. Solo così i bambini comprenderanno che con il dialogo e i toni pacati si può ottenere la ragione, senza dover urlare per farsi ascoltare.

3) Linguaggio adatto

Quando vengono date delle regole ai bambini è importante utilizzare un linguaggio impersonale e oggettivo, senza utilizzare l’imperativo. Spiegate sempre il perché certi comportamenti non sono adeguati. In questo modo il bambino seguirà le regole e non le vedrà come delle restrizioni.

2) Autocontrollo

L’autocontrollo è un esercizio che richiede costanza ed impegno. Può capitare che dopo una giornata di lavoro stressante trattenere le urla ai bambini. Cercate di separare gli stati d’animo che non appartengono a quel momento. Gli adulti dovrebbero cercare di sfogare altrove le proprie tensioni, non sui bambini.

LEGGI ANCHE:  Ti sei mai chiesto "perché le zanzare pungono solo me"? Ecco 7 motivi per cui ti prendono di mira di più rispetto ad altri

1) Autonomia

Per far sì che i vostri piccoli diventino sempre più indipendenti e autonomi è importante che le attività più semplici come vestirsi, allacciarsi le scarpe e prepararsi lo zaino, le facciano da soli anche se impiegheranno più tempo; questo li aiuterà a sviluppare le loro capacità.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...