6 Metodi geniali per pulire in maniera impeccabile i vostri fornelli

Quando si cucina per un’intera famiglia, la superficie in vetro che copre i fornelli elettrici diventa come un campo di battaglia. Spesso l’olio di gomito e il solito detergente non sono sufficienti a ristabilirne lo stato originale. In tal caso, non si può fare altro che chiamare i rinforzi.

Di seguito alcuni metodi fai-da-te per pulire i fornelli a induzione e tutti i tipi di cucine elettriche che presentano una superficie in vetro.

Dopo aver spento i fornelli, attendiamo che il piano si sia completamente raffreddato. Oltre a non bruciarci le dita dovremo infatti evitare di bruciare i prodotti che useremo.

A volte i prodotti per le pulizie non sono abbastanza. Se passiamo una spugna sul piano cottura ma serve solo a rimuovere lo sporco superficiale, lasciando macchie e cibo bruciato più ostinato, è possibile ricorrere alle maniere forti: la lama.

In pratica è un po’ come depilarsi. Applichiamo al piano una quantità sufficiente di detergente liquido, quindi afferriamo una lama è passiamolo delicatamente sulla superficie da pulire, limitandoci ai punti macchiati.

Facciamo molta attenzione perché, rimossi i residui di sporco, la superficie diventa molto scivolosa.

Asciugamano

ci-mick-telkamp_clean-glass-top-stove5-jpg-rend-hgtvcom-1280-853

Cominciamo passando sulla superficie dei fornelli dell’aceto, quindi aggiungiamo uno strato di bicarbonato di sodio. A questo punto, immergiamo un asciugamano in acqua molto calda, strizziamolo un po’ e andiamo a posizionarlo sul piano cottura. Lasciamo lì per circa 15 minuti, dopodiché potremo toglierlo e risciacquare tutto con una spugna.

Aceto e bicarbonato

oven4

Questo è il rimedio naturale per qualsiasi pulizia da compiere in casa. Anche in questo caso passeremo uno strato di bicarbonato di sodio e uno di aceto, lasceremo agire per un quarto d’ora prima di ripassare con un panno umido e pulito.

LEGGI ANCHE:  15 VALIDI CONSIGLI PER MANTENERE IN OTTIMO STATO I TUOI ABITI E LE TUE SCARPE

Spatola di silicone

Prima di tutto, con una spatola in silicone eseguiamo un movimento circolare sui residui bruciati di cibo. In seguito usiamo il solito metodo dell’aceto e del bicarbonato, lasciando agire per pochi minuti, prima di strofinare nuovamente con un panno in microfibra e dunque risciacquare.

Ammoniaca e alcool

glass_stove_cleaner_l4

Prepariamo una soluzione composta da una parte di ammoniaca, dieci parti di acqua e 80ml di alcool. Versiamo in un flacone spray, spruzziamo sul piano cottura e lasciamo agire per qualche minuto prima di passare un panno pulito.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...