7 modi completamente naturali ed economici per fare pesticidi efficaci

Acari, afidi e altri parassiti possono causare notevoli danni ai fiori e alle piante ( frutta e verdura). Questi insetti attaccano il vostro giardino in sciami, mettendo a repentaglio la vita dalle vostre colture.

È vero che ci sono i pesticidi chimici, ma possono rivelarsi pericolosi per l’ambiente o possono rendere le colture non sicure per il consumo.

Per fortuna, ci sono molti prodotti biologici fatti in casa per combattere i parassiti.

Eccone sette per il vostro giardino.

Metodo 1: olio di neem

1. Unire 15 millilitri di olio di neem con mezzo cucchiaino (2 millilitri e mezzo) di sapone delicato. L’olio di neem è uno dei pesticidi naturali più efficaci.

2. Mescolare L’olio di neem e il sapone in 2 litri di acqua calda. Mescolare lentamente, ma a lungo.

3. Versare il pesticida in un flacone spray. Utilizzare immediatamente, andando a colpire ii punti critici e concentrandosi lì dove si possono vedere chiaramente i parassiti o i segni del loro passaggio.

Metodo 2: olio da cucina

1. Scegliere un detersivo per lavastoviglie. Evitare di saponi antibatterici, e quelli profumati, dal momento che questi potrebbero danneggiare le piante.

2. Mescolare 1 cucchiaio (15 millilitri) di sapone per lavastoviglie con una tazza (250 millilitri) di olio da cucina: olio di colza o olio vegetale.

3. Unire 2 cucchiaini e mezzo (12 millilitri) di questa miscela (olio e sapone) in una tazza (250 millilitri) di acqua. Mescolare accuratamente.

4. Versare questo nuovo composto in una grande bottiglia a spruzzo. Miscelare scuotendo la bottiglia per facilitare la combinazione dei componenti.

5. Verificare il mix  spruzzandolo solo su una piccola porzione delle vostre colture. Questo passaggio consente di fare in modo che il mix non causerà danni. Se la sezione della pianta su cui si prova lo spray appassisce, o se ci sono cambiamenti di colore, provate a utilizzare un sapone diverso.

6. Dopo aver testato la soluzione e aver verificato che non danneggi le piante, potrete spruzzarla sulle foglie e in quei punti in cui i parassiti depongono le uova.

Metodo 3: sapone

1.Scegliete un sapone liquido per lavastoviglie delicato. Meno aggressivo è il vostro sapone, meno sarà nocivo l’effetto sulle vostre piante. Non usate mai saponi antibatterici, profumati e simili.

2. Mescolare un paio di cucchiaini (da 10 a 15 millilitri) del vostro sapone in 3,8 litri d’acqua. Mescolate l’acqua e il sapone con le mani o con un grosso cucchiaio.

3. Versare la soluzione in una grande bottiglia a spruzzo. E’ preferibile utilizzare un solo grande contenitore dove conservare questa soluzione.

4. Spruzzare il composto sulla parte superiore e inferiore delle foglie, concentrandosi maggiormente sulle colture che sembrano più rovinate. Questo spray è ottimo sugli insetti che rovinano le colture mangiandole.

5. Continuare a spruzzare le vostre piante ogni due o tre giorni per le successive due settimane.

Metodo 4: tabacco

1. Mescolare 1 tazza (250 ml) di tabacco in 3,8 litri d’acqua. Il tabacco è utile per combattere bruchi, afidi e vermi, ma non è sicuro da usare su peperoni, pomodori, melanzane.

2. Lasciare riposare al sole, o in altro luogo caldo, per 24 ore.

3. Controllare il colore della miscela. Il pesticida sarà simile alla tonalità di un tè leggero. Se è troppo scuro, diluirlo con acqua. Se è troppo chiaro, lasciate riposare ancora un po’.

4. Aggiungere 3 cucchiai (45 millilitri) di sapone liquido per stoviglie alla soluzione. Mescolare accuratamente.

5. Versare il composto in una grande bottiglia a spruzzo. Agitare la soluzione prima dell’uso.

LEGGI ANCHE:  Frigorifero| con questo tasto segreto dimezzi la bolletta | non tutti lo sanno

6. Spruzzare le piante infestate. Attenti alle aree maggiormente colpite, ma anche ai punti che sembrano ancora in buone condizioni.

Metodo 5: Limone o arancia

1. Sbucciate un limone. Se non si dispone di un limone fresco, usare 1,5 cucchiaini (7,4 millilitri) di bucce di agrumi essiccate o 15 millilitri di olio di limone o arancio. Il limone è particolarmente utile per combattere gli insetti dal corpo molle, tra cui lumache, afidi e moscerini. Questo pesticida viene spruzzato direttamente sui parassiti, ed è ottimo anche contro le formiche e scarafaggi.

2. Posizionare le bucce in un contenitore di vetro e versare 2 tazze (500 ml) di acqua bollente sopra le bucce. Lasciare la soluzione in un posto caldo tutto il giorno (24 ore).

3. Aggiungere qualche goccia di sapone di Marsiglia per renderlo maggiormente efficace.

Metodo 6: crisantemi

1. Unire mezza tazza (113 grammi) di crisantemi secchi con 4 tazze (1 litro) di acqua. I crisantemi contengono un componente chimico chiamato piretro, che è in grado di paralizzare molti insetti del giardino.

2. Far bollire il composto per 20 minuti. Durante l’ ebollizione il piretro viene rilasciato   nell’acqua.

3. Versare la soluzione in un colino. Rimuovere i fiori secchi e salvare l’acqua di infusione.

4. Versare il pesticida in un flacone spray e trattare le piante.

5. Conservare la soluzione fino a 2 mesi. Dopo tale periodo, non è più efficace.

Metodo 7: verdure calde

1. Unire mezza tazza (113 grammi) di peperoncino con mezza tazza (113 grammi) di spicchi d’aglio o cipolla. Si può anche utilizzare entrambi, cipolle e l’aglio. Tutte le verdure devono essere tagliate prima del loro utilizzo.

2. Frullare le verdure insieme in un frullatore elettrico fino ad ottenere una pasta compatta.

3. Aggiungere la pasta vegetale in 2 tazze (500 ml) di acqua calda. Mescolare bene gli ingredienti.

4. Versare la soluzione in un recipiente di plastica o di vetro e lasciare riposare per 24 ore, possibilmente al sole, altrimenti andrà ugualmente bene in un posto caldo.

5. Filtrate il composto, rimuovendo le verdure e raccogliendo le acque di vegetazione in un altro contenitore. Il vostro pesticida è pronto.

6. Versare il  pesticida in una bottiglia con spruzzo. Assicurarsi che il flacone spray è stato prima accuratamente pulito con acqua tiepida, e disinfettato con sapone per liberarlo da eventuali contaminanti.

7. Spruzzare le piante con il pesticida. Trattare le piante infette ogni quattro-cinque giorni. fino alla soluzione del problema. Questo pesticida dovrebbe tenere lontano gli insetti  per il resto della stagione.

Un consiglio: è possibile creare un pesticida più potente combinando diverse soluzioni di pesticidi organici. Per esempio, l’olio di neem può essere aggiunto al pesticida ottenuto dal crisantemo.

Attenzione: molti pesticidi, in particolare quello al tabacco e lo spray a base di sapone, possono causare danni ad alcuni culture. Testare il pesticida su una piccola porzione prima di irrorarlo ovunque. In questo modo, si può verificare se un certo pesticida possa fare più male che bene.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...