Aerosol, un mito da sfatare: per raffreddore e tosse non è efficace!

L’aerosol è un trattamento che consiste nell’inalazione di micro-particelle derivanti da soluzioni fisiologiche talvolta accompagnate da farmaci.

Nonostante la sua popolarità, i medici italiani hanno rivelato che la sua efficacia si presenta solo in casi specifici. In altre parole, gran parte delle volte usiamo l’aerosol in modo completamente inutile!

L’uso errato dell’aerosol

Soprattutto tra le mamme, l’aerosol sembra essere sempre a portata di mano. Chi ha bambini in tenera età è pronto a mettere in azione questo trattamento alla comparsa dei primi sintomi di tosse e raffreddore… peccato che non serva assolutamente a nulla!

Ad affermarlo è il Presidente dell’associazione mondiale per le malattie infettive nonché professore ordinario presso l’Università degli Studi di Perugia, tra i più importanti atenei italiani.

Il vero problema sta nei farmaci impiegati per “combattere” (a vuoto) tosse e raffreddore.

Secondo alcune statistiche, è piuttosto frequente in Italia il ricorso all’aerosol con soluzione fisiologica e cortisone malgrado non vi sia alcuna prova scientifica dell’efficacia di tale trattamento sui disturbi delle alte vie respiratorie.

Quando non serve l’aerosol:

  • rinofaringite
  • faringo-tonsillite
  • otite acuta
  • malesseri stagionali (es. raffreddore)

Usare in modo frequente il cortisone può portare nel tempo effetti collaterali che potrebbero essere evitati attraverso l’uso corretto dei farmici.

Quando è efficace l’aerosol?

Ci sono casi specifici in cui si può ricorrere all’aerosol e beneficiarne degli effetti:

  • bronchiolite
  • bronchite asmatica
  • laringite

In ogni caso è importante che la terapia venga scelta dal pediatra, l’unico in grado di valutare la condizione del suo paziente.

Cosa fare per tosse e raffreddore?

Il professore dell’Università di Perugia consiglia, in caso di catarro nelle alte vie respiratorie, di effettuare lavaggi nasali aiutandosi con soluzione fisiologica.

LEGGI ANCHE:  Pelle perfetta: l'ingrediente miracoloso arriva dalla campagna. Curiose?

Se compare raffreddore o tosse è importante bere molto, lavare spesso le mani e usare esclusivamente fazzoletti di carta per evitare la proliferazione di germi e batteri.

Non dimentichiamo poi di umidificare la stanza e assicurarci che la temperatura interna sia adeguata. In tal modo il raffreddore andrà via da solo.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...