Castagne al vino in pentola: senza ammollo, si aprono da sole.

castagne al vino in pentola 1

Se siete alla ricerca di un metodo alternativo per cucinare le castagne, provatele in pentola e al vino.

Scegliete bene quest’ultimo ingrediente: deve essere di ottima qualità, profumato e aromatico. Sarà lui a impreziosire la vostra ricetta di note avvolgenti. Risultato? La buccia si aprirà da sola, la polpa risulterà morbida e deliziosa e voi avrete impiegato pochi minuti per portare in tavola un piatto autunnale che farà vibrare le papille di tutti in famiglia.

Non trascurate poi che questi frutti sono perfetti per contenere i livelli di colesterolo nel sangue. I carboidrati, le fibre e gli amidi contenuti, infatti, sono catalizzatori di lipidi ematici, che vengono “catturati” all’interno delle molecole ed espulsi dal prezioso lavoro dell’intestino.

Curiose di scoprire come procedere? Iniziamo!

castagne al vino in pentola 1

Castagne al vino: ingredienti e preparazione

Per questa ricetta procuratevi:

  • vino bianco profumato, aromatico e di qualità, 90 ml
  • castagne, 600 g
  • sale, q.b. 1 o 2 manciate

Sciacquate le castagne e immergetele in un bacinella colma di acqua fresca. Eliminate quelle che risalgono a galla, scolate le altre, asciugatele e pesatene 600 g.

Incidetele sulla parte bombata con l’aiuto di un coltellino a sega.

Ora prendete una padella larga e capiente, tanto da contenerle tutte.

Versate una manciata di sale fino, quindi disponete le castagne, rivolgendo il taglio verso l’alto. Abbiate cura di non sovrapporle tra di loro. Infine unite il vino.

Prima di cucinarle, inumidite un canovaccio da cucina pulito passandolo sotto al getto del rubinetto e strizzandolo bene.

Mettete la padella sul fuoco, copritela con lo straccio e cuocete a fiamma dolce per una ventina di minuti. Di tanto in tanto scuotetele per favorire una cottura omogenea.

LEGGI ANCHE:  Plumcake light con frutti di bosco: golosi, cremosi ma con solo 90 calorie!

Una volta trascorso il tempo necessario, spegnete il gas e trasferitele su un altro panno, richiudetele a pacchettino e massaggiatele per facilitare il distacco della buccia dalla polpa. Lasciatele intiepidire leggermente e gustatele. Ve ne innamorerete.

Buon appetito!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...