Coltivare il basilico senza sbagliare per averlo sempre a disposizione.

coltivare il basilico senza sbagliare 1

È arrivata la primavera, finalmente possiamo coltivare il basilico! Che sia in vaso su balconi o terrazzi, o in terra negli orti e nei giardini, il suo aroma persistente conquista e ingolosisce, conducendoci in cucina per godere del suo gusto che ben si sposa con le ricette della dieta mediterranea.

Ma riuscire a mantenere una piantina sana e rigogliosa non è poi così semplice, si commettono spesso errori banali che non giovano alla sua salute. Vediamo insieme come fare per poter godere delle sue foglioline verde smeraldo, così preziose per i nostri piatti e per il nostro palato.

Pronte a prendere appunti? Noi iniziamo!

coltivare il basilico senza sbagliare 1

Coltivare il basilico: ecco come procedere per ottenere una piantina rigogliosa

Innanzitutto è bene sapere che è proprio questa la stagione migliore per coltivare il basilico. È a primavera che la pianticella riesce a esprimersi al meglio, offrendoci foglioline profumatissime e perfette.

Una volta acquistato, va immediatamente trapiantato in un vaso più grande che gli permetterà di espandersi liberamente, senza contrarsi e costringersi in un contenitore inadatto alle sue potenzialità.

Evitate di mettere un sottovaso: i ristagni di liquidi farebbero marcire le radici, e di conseguenza l’intero arbusto.

Non appena vedete spuntare i primi fiorellini, rimuoveteli! Vi pare assurdo? Non lo è: uno degli errori più comuni, infatti, consiste nel considerarli decorativi, quando, al contrario, sono pericolosi per la salute delle foglie. Rubano loro nutrimento e le faranno appassire in anticipo. Siate, quindi, accorte e procedete ad una potatura intelligente senza temere di nuocere in alcun modo.

In ultimo, quando vi servite del basilico, procedete tagliando di netto le foglioline più piccole, non quelle più grandi alla base della pianta, come comunemente si crede.

LEGGI ANCHE:  Come coltivare il basilico in casa e averlo pieno di foglie durante l'autunno

Invertite il trend, in questo modo manterrete l’arbusto in salute e lo costringerete ad una nuova spunta verso l’alto, rinforzandolo al contempo sulla parte inferiore. Inoltre, le nuove foglioline sono ancora più ricche di aroma e profumo, oltre che di micronutrienti quali la vitamina K e C, il manganese, il rame, il calcio, il ferro, l’acido folico e gli acidi grassi omega 3. Godremo delle sue proprietà nutritive antibatteriche e cardio-toniche, per un fisico al top!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...