Redazione Contatti Impostazioni Privacy

Conoscere il sottotono della pelle è determinante per un make up perfetto!

Pubblicità

Conoscere il sottotono della propria pelle dovrebbe essere una priorità per tutte le make-up addicted. Individuarlo, infatti, permette di capire quali sono i colori che più si intonano con l’incarnato, per realizzare un trucco davvero armonico e valorizzante. Eccovi svelati i metodi più semplici e pratici per capire a quale tipologia appartenete. Pronte per scoprire qualcosa di nuovo su voi stesse? Viaaa…..

Conoscere il sottotono

Sottotono, questo sconosciuto.

Pubblicità

Il sottotono è la temperatura del nostro colorito e non centra nulla con l’intensità del colore della pelle. Fa, piuttosto, riferimento a una gradazione in termini di calore e freddezza.

Anche se la realtà è più complessa ed articolata delle classificazioni empiriche, tre sono i macrogruppi in cui si possono racchiudere le diverse tonalità:

  1. freddo, con una maggioranza di rosato;
  2. caldo, con una prevalenza di giallo;
  3. neutro, con un bilanciamento tra toni gialli e rosa.

Esistono, inoltre, sottotipi pesca (freddi) e oliva (caldi) per le carnagioni chiare, rossi (caldi) e blu (freddi) per quelle scure.

Chi ha un sottotono caldo ha una pelle ambrata, si abbronza bene e non si scotta. Facilmente, chi lo possiede ha tra i capelli sfumature ramate o dorate e pagliuzze auree nell’iride degli occhi.

Chi ha un sottotono freddo invece ha una pelle tendente al rosa, si abbronza con fatica scottandosi. I capelli, se chiari, vanno dal biondo cenere al biondo nordico, se scuri dal castano cenere al nero con qualche traccia di blu!

Pubblicità

Metodi infallibili per conoscere il sottotono.

Eccovi, dunque, alcuni trucchetti per individuare il vostro sottotono di appartenenza!

  • Osservate il colore delle vostre vene: se sono tendenti al bluastro il sottotono è piuttosto freddo, se virano al verdognolo è caldo, se non riuscite e stabilire con certezza la loro sfumatura potreste neutre.
  • Provate anche con i gioielli: se vi donano quelli in oro giallo, avete un sottotono caldo, se argento e oro bianco vi illuminano maggiormente, il sottotono è freddo. Se non sapete scegliere, siete neutre..
  • Potete cimentarvi anche nel test del rossetto rosso: sceglietene uno a base blu e uno a base aranciata. Se il primo si accompagna ben al vostro incarnato, il sottotono è freddo e, viceversa, se è il secondo a farvi risplendere, il sottotono è caldo.Conoscere il sottotono

Gli accordi perfetti!

Il principio è che i colori in contrasto col sottotono tendono ad enfatizzare le imperfezioni come le rughe, le discromie della pelle, le occhiaie, mentre quelli in armonia illuminano e valorizzano la nostra immagine! Ecco perché è così importante conoscere il sottotono!

Se avete capito di appartenere alla tipologia dei caldi, per il make-up e per l’abbigliamento prediligete i colori della terra e della natura:

  • neutri come il crema, il beige, il tortora, il cipria e il cammello;
  • brillanti come il rosso corallo, il turchese, il giallo canarino, l’arancio, il verde smeraldo, il viola orchidea;
  • scuri come il marsala, il ruggine, il verde foresta, il caffè, l’ottanio, il viola melanzana;
  • evitate il nero, i fluo, le tinte fredde come l’azzurro cielo, il grigio grafite, il blu elettrico, il rosa baby e il fucsia.

Se, invece, avete un sottotono freddo, privilegiate i colori saturi:

  • neutri il bianco ottico, il sabbia, il grigio grafite chiaro, il rosa e l’azzurro pastello;
  • brillanti il rosso lampone, il blu elettrico, il fucsia, il viola indaco, il giallo limone, l’azzurro intenso;
  • scuri il nero, il blu navy, il grigio antracite, il testa di moro, il verde pino, il bordeaux;
  • schivate le sfumature tipicamente autunnali e caldi come il cammello, il marrone, il ruggine, il verde oliva, l’ocra.

Se siete neutre, non avete che l’imbarazzo della scelta perché tutto vi calza alla perfezione!

Pubblicità

 

 


Potrebbe interessarti anche...