Redazione Contatti Impostazioni Privacy

È di John Moore la Foto dell’anno 2019. Tra migliori anche quella di un Italiano ecco quale.

Pubblicità

Foto dell’anno 2019: Quando il “nemico” è una bambina di forse neanche due anni che piange disperata mentre un poliziotto di frontiera perquisisce sua mamma.

La foto ha fatto giustamente il giro del mondo, perché rende evidente in maniera che più chiara non si può quel che succede tutti i giorni alla frontiera tra il Messico e gli Stati Uniti. Due mondi agli antipodi che si scontrano lungo il Rio Grande.

Pubblicità

Quella immagine a suo modo straziante è stata premiata come la foto dell’anno nell’edizione 2019 del World Press Photo. Lo scatto appartiene a John Moore e la bambina che piange si chiama Yanela Sanchez. Lei e sua mamma Sandra vengono dall’Honduras. La foto che le ritrae è stata scattata al posto di frontiera di McAllen, Texas, il 12 giugno del 2018.

Tra i vincitori del World Press Photo c’è anche Brent Stirton, che ha ricevuto riconoscimenti sia nella categoria Ambiente (foto singole; dunque non servizi interi) sia in quella Natura – Storie.

Tra i premiati pure il parmense Marco Gualazzini, per il suo reportage sulla crisi del lago Ciad è stato suo il primo premio nella categoria Ambiente – Storie. Al terzo posto in questa categoria uno scatto del fotografo del National Geographic Thomas Peschak.

Primo premio anche per un altro fotografo italiano, Lorenzo Tugnoli, grazie alla sua serie Yemen Crisis, la categoria era “General News – Stories”.

Pubblicità

Un altro italiano protagonista nella categoria General news (foto singole): è arrivato secondo e si chiama Daniele Volpe. Lo scatto che lo ha fatto notare è sul soggiorno di una casa abbandonata a San Miguel Los Lotes, in Guatemala.

In questa edizione 2019 il World Press Photo ha visto la partecipazione di 4.783 fotografi da 129 paesi diversi, per un totale di più di 78mila immagini. I finalisti e candidati ai premi sono stati 43.


Potrebbe interessarti anche...