Ecco un valido metodo per ricaricare il telefono in modalità wireless. Provare per credere!

Il wireless è la norma. Oggi molti dei dispositivi che utilizziamo sono dotati di tecnologia senza fili: il cellulare (wireless per sua natura) ma anche il cosiddetto telefono fisso, il computer e chi più ne ha più ne metta. Arriva però quel fastidioso momento in cui si perde tale comodità, quando la batteria comincia a scaricarsi e dobbiamo ricorrere al cavo.

È vero, esiste anche la ricarica wireless, tuttavia deve essere ancora considerata un “lusso”: attualmente solo alcuni modelli di smartphone – quelli più tecnologici – ne vantano la presenza. Quel che pochi sanno è che, grazie ad un piccolo trucco fai-da-te, è possibile incrementare la ricarica wireless su qualsiasi telefono. Non ci credete? Vediamo come fare…

Cosa serve per la ricarica wireless

cavo USB compatibile con il proprio modello di telefono
adattatore USB da muro
magnete di piccole dimensioni
filo di rame
fogli d’alluminio
nastro adesivo isolante
forbici

Attenzione: il successo di questo trucco non è sempre garantito, per cui si consiglia di non eseguirlo se si dispone di un solo caricatore! Inoltre, è importante avere una presa multipla con protezione da sovratensione e con interruttori separati.

Come procedere

Tagliamo le due estremità del cavo USB, sulle quali dovremo lavorare.

Rimuoviamo l’involucro dei cavi alle due estremità tagliate, in modo da avere i fili scoperti.

Anche sui fili interni sarà necessario rimuovere l’involucro per consentire ai fili metallici di fuoriuscire.

Applichiamo il magnete all’adattatore da muro.

Avvolgiamo i fili esposti con la carta alluminio.

La carta alluminio andrà poi avvolta con del filo di rame.

LEGGI ANCHE:  Il japanese make up! Una geisha contemporanea: top per S.Valentino!

A sua volta, il filo di rame dovrà essere coperto con il nastro adesivo isolante.

Sull’estremità da inserire nel telefono per la carica, avvolgeremo altro filo di rame al di sopra del nastro isolante.

Inseriamo l’adattatore da muro nel multipare (al quale sarà collegato il cavo con nastro isolante), dunque inseriamo l’altra estremità nel telefono.

Il nostro telefono è ora dotato di ricarica wireless, ancor prima di qualsiasi altro iPhone! In condizioni ottimale, la ricarica wireless dovrebbe funzionare fino a 15 metri di distanza.

Gli interruttori separati del multipresa ci consentiranno di avviare e interrompere la carica con un solo clic, evitando così di dover inserire e rimuovere la presa ad ogni ricarica.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...