Ecco come eliminare la placca dentale con questi semplici trucchi

Ogni anno dovremmo recarci dal dentista per un controllo generale e per la pulizia dei denti, tuttavia è un consiglio che quasi nessuno segue, dato che costa denaro, tempo… per non parlare della comunissima paura del dentista.

Risultati immagini per placca dentale

Sebbene nessun rimedio fai-da-te potrà mai sostituire una visita medica, i consigli che seguono ci aiuteranno a curare al meglio i nostri denti, in modo da non rendere più rapida e meno dolorosa la temuta visita dal dentista.

La placca è un accumulo di batteri che si forma inevitabilmente nel tempo. Se non rimossa, questa va ad aumentare fino a giungere i punti critici del dente, causando problemi di varia entità, dall’alitosi alle carie.

Per proteggere i denti dalla placca è possibile servirsi di alcuni preparati naturali.

Il primo richiede solo due ingredienti: 60 grammi di gusci di noce e mezzo litro di acqua. Mettiamo tutto in un pentolino, mettiamo sul fuoco e attendiamo l’ebollizione, dunque lasciamo andare a fuoco lento per altri 10 minuti. Vedremo formarsi una pasta della consistenza simile a quella di un dentifricio, che useremo per spazzolare normalmente i denti seguendo alcuni suggerimenti.

Spazzoliamo per cinque minuti assicurandoci che la pasta venga distribuita bene. Ripetiamo l’operazione due volte al mese affinché possiamo ottenere il risultato desiderato. Ripetiamo ancora una volta che non questo preparato non è adatto a spazzolare i denti quotidianamente, ma solo poche volte al mese.

Se non abbiamo i gusci di noce possiamo provare un altro rimedio, per il quale avremo bisogno di semi di girasole non trattati, succo di limone e mezzo litro di acqua. In una pentola versiamo tutti gli ingredienti, mescoliamo e mettiamo a cuocere a fuoco molto lento per un’ora. Anche in questo caso otterremo un pasta densa, di cui ci serviremo per lavare i denti.

LEGGI ANCHE:  Stendetevi sullo stomaco. Se tenete questa posizione per 2 minuti, tornerete in forma dopo le feste in poco tempo.

Anche in questo caso, il prodotto può essere usato al massimo per due volte al mese e non è adatto per l’uso frequente.

Per proteggere i denti ci sono altre piccoli suggerimenti da seguire. Uno tra questi è il consumo di gomme senza zucchero dopo i pasti: masticarle aiuterà a catturare gli eventuali residui rimasti tra i denti, in modo da rendere la normale spazzolatura più efficace.

Una volta a settimana (e solo una volta a settimana!) possiamo aggiungere al dentifricio una piccola quantità di bicarbonato di sodio: è uno sbiancante naturale, tuttavia è necessario sottolineare ancora una volta che l’uso frequente è assolutamente sconsigliato.

Infine, una volta a settimana facciamo un risciacquo con del succo di limone. Questa abitudine ci aiuterà a ridurre la presenza di batteri.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...