Genius: idee davvero impensabili, ma molto divertenti!! Genius: ideas realmente impensables, pero muy divertido!!!

Qualsiasi oggetto che non viene più utilizzato per la sua funzione originale può avere quasi sempre una nuova vita. In questo video, vi vogliamo mostrare una bella serie di idee davvero uniche nel loro genere, vogliamo considerarle idee dell’ultimo momento, surrogati, palliativi, molti dei quali inservibili, ma sbalorditivi e davvero sorprendenti, qui si premia la genialità!!! 😉

 

IMPARIAMO A RICICLARE NEL MODO GIUSTO

COME FARE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA –
Raramente può succedere che, o per fretta o per confusione, buttiamo nella patume differenziato gli scontrini o la carta sporca di olio o cibo. Sono molti gli errori che si commettono quando si cerca di fare la raccolta differenziata, certo sono piccoli errori, ma se non si commettessero sicuramente ci sarebbe un decisivo miglioramento della qualità e quantità della raccolta, questo a tutto vantaggio per l’ambiente. In generale, potete trovare le regole su come separare i materiali sugli stessi cassonetti adibiti alla raccolta, ma spesso non è sempre è facile capire se quel determinato rifiuto deve essere riciclato oppure buttato via perché non più recuperabile.

ERRORI POSSIBILI QUANDO SI EFFETTUA LA RACCOLTA DIFFERENZIATA: VEDIAMO COME EVITARLI
Vediamo allora, passo passo, come evitare gli errori più banali per risparmiare tempo:

COME FARE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DELLA PLASTICA –
Tra tutti i materiali riciclabili, la plastica è tra quelli che più si prestano a un riciclo completo. Quindi diamo largo spazio alle bottiglie, buste della pasta, flaconi dei prodotti che utilizziamo per le pulizie, vaschette di gelato, retine e cassette della frutta e verdura, vasetti yogurt e ancora le confezioni trasparenti delle caramelle e brioches. Invece non buttate assolutamente nella plastica tutti quei rifiuti che presentano dei residui di materiali organici, per esempio il cibo che potrebbe anche fermentare nel cassonetto, i rimasugli di sostanze molto pericolose per l’ambiente come vernici e collanti. Inoltre ricordate sempre che tutti i contenitori devono essere puliti, svuotati e schiacciati. Togliete le etichette di carta, i vasetti di yogurt lavateli prima di inserirli nel contenitore della plastica.

COME FARE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEL VETRO –
I bicchieri, Le bottiglie, i barattoli e i vasi di vetro devono essere invece depositati nel cassonetto del vetro, ricordatevi però che le lampadine, neon, specchi, bicchieri di cristallo e contenitori in pirex, questi materiali devono essere riciclati in maniera differente. Anche per il vetro ricordate di pulire i contenitori e soprattutto non dimenticatevi di svuotarli: non inserite mai nel cassonetto bottiglie di vetro piene o semi-piene anche se si trattasse soltanto di acqua.
COME FARE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DELLA CARTA –
Per quanto riguarda cartone e carta, potete riciclare i giornali, le scatole, i cartoni ben piegati ma anche i quaderni, le scatole del latte, quelle dei succhi di frutta, le scatole dei corn flakes e le vaschette porta-uova di cartone. Non buttate mai nei bidoni la carta unta, quella da forno e i piatti e i bicchieri di carta. Schiacciate sempre le scatole e gli scatoloni, in modo da ridurre drasticamente gli imballaggi di grandi dimensioni.

LEGGI ANCHE:  Calze di Nylon: 20 idee per riciclare i collant in modo creativo

COME FARE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DELL’UMIDO –
Gli avanzi di cibo, gli alimenti scaduti o andati a male, i sacchetti del tè, le bucce della frutta, i fondi del caffè, fiori secchi e tovaglioli di carta, vanno messi invece nel bidone dell’umido, in genere lo trovate di colore marrone. Non dimenticate mai di depositare i materiali in sacchi ben chiusi prima di gettarli via.

COSA BUTTARE NELL’INDIFFERENZIATA –
Tutti i materiali unti e sporchi, ovvero i piatti e le posate, che poco fa vi abbiamo detto di non riciclare nella carta, cd e dvd, i giocattoli dei nostri bambini, i fiori artificiali, i sacchetti sporchi dell’aspirapolvere, gli spazzolini dei denti e le videocassette, devono finire invece direttamente nell’indifferenziata ossia nel cassonetto in cui rientrano tutti quei rifiuti che non possono essere riciclati. Ricordate inoltre che bicchieri, tazze e piatti di ceramica, se si rompono, non devono essere gettati nel vetro ma nell’indifferenziata in quanto si tratta di materiali che non è possibile riciclare.

COME SMALTIRE I RIFIUTI INGOMBRANTI –
Gli oggetti di rifiuto ingombranti come i mobili, i materassi e gli elettrodomestici, devono essere portati fisicamente nelle stazioni ecologiche. Stessa cosa per gli apparecchi e i dispositivi elettronici che richiedono uno speciale trattamento, basato sulla rimozione dei componenti pericolosi per l’ambiente, prima di essere avviati allo smaltimento.

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...