Gli spaghetti all’assassina si cuociono direttamente in padella e sono i più amati da Giovi! Li conoscete?

gli spaghetti allassassina si cuociono 005

Lasciate perdere la grande casseruola piena di acqua leggermente salata in ebollizione, gli spaghetti all’assassina cuociono a crudo direttamente in padella, aggiungendo a poco a poco dei mestoli di brodo vegetale. Meglio sarebbe disporre di una pentola di acciaio o di ferro, perché dovrebbero attaccarsi al fondo e bruciacchiarsi un po’.

Sono un piatto tipico di Bari e se non li avete mai assaggiati, non perdetevi questa ricetta, perché sono una meraviglia. Magari non troppo perfetti nell’impiattamento, così abbrustoliti come devono essere, ma gustosi, croccanti, saporiti, insomma, unici davvero. E non solo per la modalità inconsueta con cui vengono preparati, ma anche per il gusto. In fondo, a ben guardare gli ingredienti, viene da pensare che sia una semplice pasta al sugo, ma non siate precipitose nel trarre conclusioni affrettate. Sono molto di più!

Per comprendere davvero la particolarità di questa ricetta dovete gustarla in prima persona.

Che aspettate? Mettetevi ai fornelli, noi iniziamo!

gli spaghetti allassassina si cuociono 005

Gli spaghetti all’assassina: ingredienti e preparazione

Per questa ricetta procuratevi:

  • passata di pomodoro, 150 g
  • concentrato di pomodoro, 1 tubetto
  • peperoncini secchi, 3
  • aglio, 2 spicchi
  • olio extravergine di oliva, q.b.
  • sale, q.b.

e ovviamente, loro:

  • spaghetti, 320 g

Iniziate a preparare il brodo di cottura: versate abbondante acqua in una casseruola e unite il concentrato di pomodoro e il sale. Mescolate e portate a bollore.

Nel mentre, in una padella, preferibilmente di ferro, fate un giro d’olio, unite gli spicchi di aglio e rosolateli con una spolverata di peperoncino.

Aggiungete, ora, la passata di pomodoro e amalgamate il tutto con un mestolo di legno.

Salate e inerite gli spaghetti a crudo. Afferrate un forchettone e smuoveteli per insaporirli nel condimento. Lasciate che si attacchino leggermente al fondo della pentola, e quando questo accade, versate il primo mestolo di brodo. Proseguite la cottura per farlo assorbire del tutto, prima di aggiungere quello successivo. Rigirate gli spaghetti per far abbrustolire quelli che erano in superficie e continuate a cuocere per il tempo indicato sulla confezione. Abbiate cura di non far bruciare la pasta, deve semplicemente aderire al fondo in modo omogeneo per raggiungere il giusto grado di croccantezza e assumere un bel colore brunito.

LEGGI ANCHE:  Espediente geniale per salvare la besciamella fatta in casa

In un quarto d’ora circa il vostro primo sarà pronto per essere portato in tavola.

Stupirete tutti, perché è una meraviglia!

Dedicato a Te Giovanni… il mio piccolo Amore 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...